Dal Governo

Regioni: «Universalità e sostenibilità del Ssn sono indispensabili». Il testo per le audizioni a Camera e Senato

Garantire adeguati livelli di assistenza sanitaria tenendo delle risorse finanziarie, è l'impegno che le Regioni e le Province autonome mettono in campo nei loro territori. Per continuare, però, i governtaori ritengono indispensabile riuscire a garantire l'universalità e la sostenibilità del Ssn.

E hanno messo nero su bianco le criticità e le loro richieste nel testo pedisposoto per l'audione sulla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale delle commissioni Bilancio e Affari sociali della Camera e della commsssione Igiene e Sanità del Senato.

Nelle premesse del documento - pubblicato sul sito della conferenza delle Regioni (www.regioni.it) - le Regioni descrivono «alcune questioni importanti che bisogna sottolineare per comprendere come ciò che è oggetto dell'indagine possa realizzarsi dipende dalla concatenazione di più elementi di natura diversa tra di loro, ma che insieme determinano l'erogazione delle prestazioni sanitarie e socio sanitarie ai cittadini italiani:
- Patto della Salute
- Edilizia sanitaria e gli investimenti
- Costi standard
- Compartecipazione della spesa
- Piani di rientro
- Lea e Liveas
- Assistenza ospedaliera e territoriale
- Gestione e sviluppo del personale
- Sistema di controllo e certificazione dei bilanci delle aziende sanitarie

Ed è su questi argomenti che si articola il documento, integrati con un capitolo ad hoc sull'universalità e uno sulla sostenibilità del sistema.

LEGGI IL DOCUMENTO DELLE REGIONI