Dal governo

Trapianti, la qualità in vetrina

Pubblicato sul sito del ministero della Salute l'aggiornamento dei dati sulla qualità dei trapianti e degli organi, relativi in particolare a cuore, fegato e rene: tutti i "numeri" sulla sopravvivenza dei pazienti e sulle prestazioni offerte dai centri in ogni Regione sono a disposizione dei pazienti e di chiunque sia interessato.

I dati 2000-2011, anticipati su questo sito il 19 dicembre scorso e sul settimanale Il Sole-24Ore Sanità n. 47-48 , rivelano un alto tasso di reinserimento sociale dei trapiantati:
Trapianto di cuore: nel 89,3% dei casi i pazienti italiani sottoposti a trapianto di cuore lavorano o sono nelle condizioni di farlo e quindi sono stati pienamente reinseriti nella normale attività sociale;
Trapianto di fegato: nel 75,9% dei casi i pazienti italiani sottoposti a trapianto di fegato lavorano o sono nelle condizioni di farlo e quindi sono stati pienamente reinseriti nella normale attività sociale;
Trapianto di rene: nel 89,5% dei casi i pazienti italiani sottoposti a trapianto di rene lavorano o sono nelle condizioni di farlo e quindi sono stati pienamente reinseriti nella normale attività sociale.