Dal governo

Frazionamento e produzione di emoderivati: ecco le imprese scelte per le convenzioni con le Regioni

Baxter, Behring, Grifols, Kedrion e Octapharma: sono queste le aziende di frazionamento e produzione di emoderivati autorizzate alla stipula delle convenzioni con le Regioni per la lavorazione del plasma raccolto sul territorio nazionale.

A deciderlo è uno schema di decreto appena inviato alle Regioni dal ministero della Salute per l'intesa, secondo quanto prescritto dalla legge 219/2005. Nel 2012 (decreto 12 aprile) sono state definite le modalità per la presentazione e la valutazione delle domande da parte delle aziende interessate a essere immesse nell'elenco.

In questo caso le domande sono state trasmesse all'Aifa che le ha valutate e successivamente al Centro nazionale sangue per il suo parere. Quindi, conclusa la fase istruttoria, è arrivata la bozza di decreto su cui oltre quello del Centro nazionale sangue è stato acquisito anche il parere della Consulta tecnica permanente per il sistema trasfusionale.

Le imprese selezionate quindi sono:

- Baxter Manufactoring S.p.A. con stabilimenti per il processo di frazionamento del plasma situati in Rieti, Italia;

- CSL Behring S.p.A. con stabilimenti per il processo di frazionamento del plasma a Berna, Svizzera;

- Grifols Italia S.p.A. con stabilimenti per il frazionamento del plasma presso l'Istituto Grifols S.A. a Barcellona, Spagna;

- Kedrion S.p.A. con stabilimenti per il frazionamento del plasma a Bolognana, Gallicano, Lucca, Italia;

- Octapharma Italy S.p.A. con stabilimenti per il processo di frazionamento del plasma a Stoccolma, Svezia.