Dal governo

Programma nazionale sangue 2014, via libera dalla Conferenza Stato-Regioni

Mantenimento della complessiva autosufficienza nazionale e riqualificazione del Sistema trasfusionale italiano, da sottoporre a monitoraggio costante in linea con quanto previsto dall'Accordo Stato-Regioni del 16 dicembre 2010 sull'accreditamento dei servizi trasfusionali. Sono queste le direttrici del Programma annuale per l'autosufficienza nazionale del sangue e dei suoi prodotti per il 2014 messo a punto dal centro nazionale sangue (Cns), trasmesso dal ministero della Salute e approvato dalla Conferenza Stato-Regioni.
«Con il presente Programma - si legge nel testo che negli allegati prospetta anche il riparto delle risorse, nel complesso 2,2 milioni da assegnare ai centri regionali e per il perseguimento degli obiettivi di qualità e sicurezza - la rete trasfusionale conferma la propria capacità complessiva di garantire sistematicamente un equilibrio quantitativo adeguato fra produzione e fabbisogno di emocomponenti a uso trasfusionale e di perseguire l'obiettivo dell'autosufficienza di medicinali plasmaderivati».