Imprese e mercato

Parafarmacie: irricevibile ipotesi Federfarma su soppressione presenza farmacista

L'ipotesi di eliminare dalle parafarmacie la presenza obbligatoria del farmacista e nel contempo la previsione di incentivi economici alle farmacie che dovessero decidere di assumerli una volta rimasti senza lavoro - ipotesi allo studio da parte dei vertici di Federfarma- èirricevibile. Lo dichiara il presidente della Federazione Nazionale Parafarmacie italiane, Davide Gullotta, commentando una recente intervista della Presidente Annarosa Racca.
«L'ipotesi Federfarma è irricevibile», precisa Gullotta. «Le strade da percorrere per trovare una soluzione a favore dei farmacisti titolari di parafarmacia ci sono, ma di certo non sono queste: chi da farmacista ha investito sulla propria laurea e professione necessita di certezze e di essere valorizzato e non lasciato in balia dei titolari di farmacia».
«Con piena coerenza e continuità col lavoro di confronto e dialogo politico svolto finora insieme al presidente Gullotta», afferma il vicepresidente della Fnpi Matteo Branca, «sono fiducioso che la politica saprà trovare la strada giusta, senza farsi gettare fumo negli occhi e tenendosi ben lontana da ipotesi come questa, di cui non vale la pena spendere nemmeno una parola di troppo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati