Imprese e mercato

Maxibando a Nuoro: i dispositivi di sutura valgono 95 milioni

di Laura Savelli

Novantacinque milioni in suture. Tanto vale a Nuoro il bando della Asl per la fornitura quinquennale per i presidi medico-chirurgici. Al secondo posto il Policlinico di Bari, che offre 75 milioni di euro per una fornitura, suddivisa in 178 lotti, di protesi ortopediche e neurochirurgiche.
Di importo notevolmente inferiore, invece, la gara che si posiziona sul terzo gradino: circa 16 milioni di euro per l'affidamento dei servizi di supporto alla farmacia dell'Ospedale San Giovanni di Roma, con riferimento alla gestione delle dosi unitarie, del processo di somministrazione e di prescrizione delle terapie farmacologiche.
In quarta posizione, l'unico bando del Nord: 14 milioni di euro, per un appalto di servizi infermieristici, riabilitativo-educativi, oltre che di assistenza tutelare, psicologica e sociale, da prestare presso l'Azienda ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano, che vanno a sommarsi agli ulteriori 13 milioni di euro, collocatisi al quinto posto, e destinati ai servizi di cure domiciliari, a prestazioni infermieristiche e riabilitative, nonché a medicazioni avanzate e ventilazione assistita, per gli utenti della Asl di Benevento.

QUI L'INTERA CLASSIFICA DELLE ULTIME SETTIMANE