Europa e Mondo

Nuove droghe: Bruxelles chiede agli Stati Ue di vietare la 4-Ma. Nel 2010-12 ha causato 21 decessi in quattro Paesi

La Commissione europea ha proposto oggi di vietare in tutta l'Ue la 4-Ma, una sostanza sintetica con effetti fisici simili a quelli dell'anfetamina. La Commissione ha chiesto infatti agli Stati membri di impedire la libera diffusione di questa droga in Europa, "assoggettandola a misure di controllo", si legge in una nota. La 4-metilanfetaminaè già illegale in 10 Paesi dell'Unione (Austria, Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Lituania, Paesi Bassi e Regno Unito). Soltanto tra il 2010 e il 2012 si ritiene che abbia causato 21 decessi in quattro Paesi del vecchio continente.
"La 4-Ma è prodotta da bande criminali e i suoi effetti letali
sono noti", ha dichiarato la vicepresidente Viviane Reding,
commissaria europea per la Giustizia. "E' stata individuata in 15
Paesi europei ed è già vietata in 10. Un'azione a livello dell'Ue
contribuirà ad arrestarne la diffusione e ad impedire che danneggi i
giovani di tutta l'Europa". Questa sostanza viene per lo più prodotta
come polvere o pasta, ma anche in forma di compresse e in forma
liquida, spesso in misture contenenti anfetamina e caffeina. E'
solitamente venduta come anfetamina e per questo motivo "la maggior
parte dei consumatori la assume a propria insaputa". In quattro Stati
(Belgio, Danimarca, Paesi Bassi e Regno Unito) sono stati riferiti
finora almeno 21 casi di morti nelle quali l'autopsia ha rilevato
tracce di 4-Ma, sola o combinata con altre sostanze, specialmente
anfetamine.
La proposta odierna della Commissione vieterebbe la produzione e
l'immissione in commercio della 4-Ma, assoggettandole a sanzioni
penali in tutta l'Europa. I governi devono ora decidere se porre in
vigore tali misure, "votando in seno al Consiglio a maggioranza
qualificata".