In Parlamento

Rapporto tra roghi di rifiuti e aumento delle neoplasie in Campania: al via da domani l'inchiesta della commissione Sanità del Senato

Scatta a partire da domani l'inchiesta della commissione Sanità del Senato sulla cosiddetta "Terra dei fuochi": quella porzione di territorio campano compresa tra i versanti vesuviani e il Casertano, usata dalla criminalità organizzata per lo smaltimento illegale dei rifiuti.

L'inchiesta si articolerà tra audizioni e sopralluoghi, chiamando a rapporto medici per l'ambiente di diversi istituti oncologici, della Regione Campania e ambientalisti. I sopralluoghi nelle zone considerate più a rischio mirano ad acquisire quanti più dati è possibile sulla presunta correlazione tra quelle terre - nelle cui viscere sono state sotterrate tonnellate di scarti speciali altamente tossici - e l'aumento delle patologie tumorali.
Nel luglio del 2012, l'istituto Pascale di Napoli ha pubblicato un rapporto sui casi di morte verificatisi dal 1998 a causa delle neoplasie: un quadro a tinte fosche che evidenzia un aumento dei tumori stimato fino al 47%. Il dossier evidenzia anche la correlazione tra inquinamento ambientale e patologie, mettendo in risalto che la crescita dei malati oncologici in quelle zone va di pari passo con i roghi di immondizia e i fumi tossici che le fiamme liberano nell'aria. Tra la provincia di Napoli e il Casertano, viene sottolineato nel rapporto, l'aumento delle neoplasie è stimato in 28,4% negli uomini e del 32,7% tra le donne.

Anche per il ministero della Salute in Campania la mortalità per tumori è superiore rispetto ai valori registrati nel resto dell'Italia. Il dicastero lo ha reso noto, lo scorso gennaio, con una relazione epidemiologica che contiene cifre preoccupanti sulle province di Caserta e Napoli. Secondo Lungotevere Ripa però, il nesso tra l'aumento della mortalità e la presenza dei rifiuti tossici non è dimostrato. Ma il livello di mortalità per chi si ammala di tumore è alto. Record negativo, per la Campania, infine, anche riguardo l'aspettativa di vita per chi combatte contro una neoplasia.