Lavoro e professione

Tribunale di Ravenna, sentenza sui distacchi sindacali dei Mmg: «Una sentenza salomonica» secondo il segretario Fimmg Milillo

Il tribunale di Ravenna, in un'ordinanza che respinge un ricorso della Fimmg locale contro la Asl Romagna sul rimborso dei medici che esercitano attività sindacali (VEDI ARTICOLO E TESTO DELLA SENTENZA ), «non ci ha dato torto su tutta la linea, anzi: riconosce il principio per cui in ogni caso il medico impegnato in attività sindacali ha diritto al rimborso delle prestazioni effettuate dal suo sostituto. Quanto al "come" rimborsare, il tribunale demanda la scelta a un tavolo tra medici e Sisac».

Lo puntualizza il segretario del sindacato dei medici di medicina generale Fimmg Giacomo Milillo, secondo cui «si tratta di una decisione salomonica, che non dà ragione alla Sisac, secondo cui al contrario il rimborso deve essere anticipato dalla Asl ma poi decurtato dallo stipendio del medico sostituito».

«Noi ricorreremo contro questa ordinanza - spiega - perché sosteniamo la tesi più ampia, cioé il rimborso forfettario in base al monte ore comunicato dal sindacato alle Asl. Ma si riconosce il principio dell'equità del rimborso da parte dell'azienda, ed é importante anche che il giudice di fatto dica alle due parti di non ricorrere alle vie giudiziarie per problemi negoziali ma di sedersi attorno a un tavolo».