Medicina e ricerca

Pomeriggio e weekend a rischio maggiore di mortalità post operatoria. Ricerca dell'Università di Berlino

Sembra proprio che il rischio di morte post-chirurgico aumenti durante il pomeriggio, nel fine settimana e nel mese di febbraio. E' quanto emerge dai risultati di una ricerca dell'Università Charitè di Berlino, presentata al Congresso Europeo dell' ESA (European Society of Anaesthesiology), che si conclude ieri a Stoccolma.

L'analisi retrospettiva ha riguardato circa 220.000 pazienti post chirurgici ricoverati presso l'University Hospital Campuses of Charitè Tertiary Care University Center di Berlino tra il 2006 e il 2011.

Gli interventi chirurgici svolti nel pomeriggio sono stati associati a un aumento del 21% del rischio di mortalità a confronto con quelli svolti durante le altre ore della giornata.

Nel fine settimana lo studio riporta un aumento di rischio di morte post chirurgica del 22% rispetto agli altri giorni della settimana. Infine, il mese di febbraio ha visto un aumento di rischio del 16% rispetto a tutti gli altri mesi dell'anno. Gli autori della ricerca, Felix Kork e Claudia Spies, hanno spiegato i loro risultati sulla base di alcuni fattori:

1) la possibilità che lo standard di cure possa essere differente nell'arco della giornata e durante il fine settimana rispetto agli altri giorni.

2) la possibilità che i pazienti operati nel pomeriggio e nei weekend presentassero patologie più gravi. Riguardo il dato "mese di febbraio" i ricercatori non hanno saputo fornire una spiegazione di quest'ultimo risultato.