Aziende e Regioni

Puglia: 148 milioni per ridurre i debiti del Ssr

Centoquarantotto milioni in arrivo per i creditori del servizio sanitario pugliese grazie alla decisione asdunta oggi e resa nota dall'esecutivo di avvalersi della possibilità offerta alle Regioni dell'accesso anticipato alle risorse ministeriali per procedere ai pagamenti dei debiti degli Enti inquadrati nel sistema sanitario regionale.

«La cifra - ha ricordato l'assessore alla sanità e welfare, Elena Gentile - corrisponde, come previsto dalla normativa, all'80% delle risorse singolarmente assegnate con i decreti direttoriali del ministero dell'Economiadel 16 aprile e del 2 luglio 2013 per un totale di 185,97 milioni di euro». L'obiettivio della Giunta - ha poi spiegato - è quello di «sostenere il più possibile il sistema impresa in un momento di particolare difficoltà il sistema d'impresa». «Metteremo in campo - ha concluso - tutto ciò che é possibile perché venga ulteriormente ridotta l'insopportabile attesa che registrano le Aziende che vantano crediti in questo delicato e fondamentale settore e che hanno consentito comunque, al sistema sanitario, di continuare a funzionare».