1. In Parlamento

    Biotestamento: la lepre, la tartaruga e la chance (già saltata) canguro

    di Lucilla Vazza

    De Biasi scrive al presidente del Senato, Pietro Grasso, sull’applicabilità di ricorrere in commissione all’uso del “canguro” salta-emendamenti. Grasso risponde: serve unanimità in commissione o calendarizzare il Ddl in Aula. Improbabile l’unanimità, l’ipotesi canguro sarebbe dunque tramontata.

    Aggiungi ai Preferiti
  2. — Analisi

    di Federico Spandonaro (Università di Roma“Tor Vergata”, presidente Crea Sanità)

    Lavoro e Professione

    Cronicità, quanto vale la performance

    di Federico Spandonaro (Università di Roma“Tor Vergata”, presidente Crea Sanità)

    I Mmg, in Italia, non sono mai stati pagati a prestazione; il “fee for service, come lo chiamano gli economisti, è il sistema prevalentemente adottato nella specialistica ambulatoriale; i Mmg sono pagati a quota capitaria, un sistema di remunerazione con molti pregi, ma che non premia la meritocrazia; la vera rivoluzione in atto, allora, è quella di legare il compenso al risultato conseguito

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Dal Governo

    Rapporto Sdo: nel 2016 ricoveri in calo (-2,7%), più appropriatezza, si rafforza il Day hospital

    di Ro. M.

    Più appropriatezza, rafforzamento del Day hospital e deospedalizzazione delle cure per la quasi totalità dei Lea, con ricoveri ancora in discesa e una diminuzione del 2,7% del numero complessivo di dimissioni per acuti, riabilitazione e lungodegenza. Sono i trend rilevati dal «Rapporto sull'attività di ricovero ospedaliero, dati Sdo anno 2016» pubblicato oggi dal ministero della Salute

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Aziende e Regioni

    Piano nazionale cronicità: dal ministero della Salute il manuale operativo per le Regioni

    di Barbara Gobbi

    A un anno dall’approvazione in Conferenza Stato-Regioni, il Piano nazionale cronicità è entrato in una fase decisiva: arriva alle Regioni il manuale operativo della Salute con gli indicatori di processo ed esito che consentiranno di verificare i dati e di confrontarli. «La partita è cruciale: in ballo c’è l’attuazione della IV Riforma sanitaria», spiega Nello Martini (Drugs&Health). Il cambio di passo necessario per Regioni, Mmg, industrie farmaceutiche e farmacie

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Aziende e Regioni

    Cronicità, da Pdta-Lab uno strumento anti diseguaglianze

    di Antonella Pedrini ( coordinatore CORE-Cineca), Carlo Piccinni, Giulia Ronconi, Letizia Dondi, Silvia Calabria (ricercatori CORE-Cineca), Nello Martini (direttore Drugs& Health)

    Un aiuto alle Regioi per gestire i Piani diagnostici terapeutici assistenziali. L’obiettivo: evitare la frammentazione e assicurare la qualità d’accesso. I dati

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Dal Governo

    Legge di bilancio/Fondo sanitario nazionale a rischio saccheggio. Altro che contratti

    di Barbara Gobbi

    Il Fondo sanitario nazionale a 114 miliardi? A leggere la bozza della manovra al momento in circolazione - ma chissà quante ne seguiranno - sull’importo effettivo del Fsn 2018 le nebbie non si diradano. Anzi. Se i 114 miliardi nominali per il 2018, uno in più rispetto al 2017, erano già seriamente decurtati dei 604 milioni di contributo alla Finanza pubblica, l’importo di cui effettivamente potranno fruire le Regioni per la Sanità rischia di essere ulterormente rosicchiato. Proprio da un’operazione di assorbimento, a livello centrale, dei 300 milioni risparmi attesi nelle Regioni grazie all’introduzione dei nuovi Lea

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Imprese e Mercato

    Legge di bilancio/ Scaccabarozzi (Farmindustria): «Payback pagina infelice. La strada nuova: gli outcome del farmaco nel percorso di cura globale»

    di Rosanna Magnano

    «Chiudere i payback 2013-15 e 2016 perché rappresentano una pagina infelice della storia della governance farmaceutica», «Semplificare il sistema per il futuro e mantenere le risorse sui farmaci». «E poi testare strade nuove, in aree pilota». Parla Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria dopo i primi barlumi sulla legge di bilancio

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Dal Governo

    Legge di bilancio/ Spesa farmaceutica, ecco la nuova tabella di marcia del payback. Lorenzin: «Partirà una nuova era»

    di Rosanna Magnano

    Prima ripiano della spesa farmaceutica 2016, poi una rapida soluzione dei conti in sospeso sul payback 2013-15 (ma solo con le aziende farmaceutiche che abbiano già versato le eventuali quote del 2016), per affrontare finalmente il nodo della nuova governance. È questo il contenuto delle prime bozze sulla manovra sanitaria, sul quale c’è una convergenza di massima, frutto del confronto di questi giorni tra ministero della Salute e Aifa. Sul tavolo c’è un totale complessivo di 930 milioni di euro, stimati in base all’effettiva sottoscrizione degli accordi transattivi. Ma la ministra della Salute Lorenzin preannuncia anche altre misure innovative e promette: «Sui farmaci partirà una nuova era»

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Dal Governo

    Legge di bilancio/ Fondi per il pubblico impiego ma nessuna risorsa ad hoc per contratti e assunzioni in sanità

    di Red. San.

    I rinnovi contrattuali per i lavoratori della sanità sembrano sempre più un miraggio. A fronte di aumenti da 85 euro per gli statali, con il riavvio, dopo otto anni di blocco della contrattazione nel pubblico impiego, per i lavoratori della sanità , il cui rinnovo contrattuale è in capo al Fsn, non è previsto nessun finanziamento ad hoc

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Dal Governo

    Farmacie, vincitori di concorso a rischio e doppie titolarità. Interrogazione Fofi

    di Ettore Jorio

    L’interrogazione appena presentata al Governo da alcuni senatori di Forza Italia, capitanati dall'importante e prestigiosa firma del presidente della Fofi, Andrea Mandelli, rappresenta un evento di rilievo, che ha fatto seguito alla analoga iniziativa, del 25 settembre scorso, dell'onorevole Roberto Occhiuto alla ministra Beatrice Lorenzin, dalla quale si attende a tutt'oggi una risposta scritta

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Dal Governo

    In vigore il decreto legge fiscale: norme sulla Cri e sui trapianti pediatrici

    di Red.San.

    Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, è entrato in vigore il Decreto legge “fiscale”, “Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili”. Due le misure di carattere sanitario contenute nel provvedimento, approvato in Consiglio dei ministri venerdì scorso e inviato alle Camere per la conversione in legge: la messa in liquidazione dell’Ente strumentale alla Croce Rossa Italiana, a far data dal 1° gennaio 2018. E risorse per le strutture specializzate in trapianti pediatrici

    Aggiungi ai Preferiti
  12. Dal Governo

    Farmaci innovativi, Fondazione Gimbe: «Metodo Aifa rigoroso, ma serve più trasparenza»

    di Red. San.

    La Fondazione Gimbe ha effettuato un'analisi indipendente delle nuove regole Aifa sui farmaci innovativi e monitorato la loro applicazione, che permette ai medicinali “promossi” di accedere al miliardo di euro assegnato dalla legge di bilancio 2017. Considerato che a fronte di criteri ineccepibili la loro applicazione non è verificabile, Gimbe chiede di rendere pubblico il processo di valutazione a beneficio di aziende farmaceutiche, decisori, professionisti sanitari, pazienti e contribuenti tutti, ma soprattutto della stessa Aifa

    Aggiungi ai Preferiti
  13. Dal Governo

    Manovra 2018/ Garavaglia (Regioni): «Buio pesto sulla Sanità»

    di B. Gob.

    «La manovra 2018? In Consiglio dei ministri un tempo si portavano i documenti, poi ci si è limitati alle slide. Oggi, nemmeno quelle. Sul testo della legge di Bilancio è buio pesto, aspettiamo di leggere le carte». Dopo la conferenza stampa-lampo in cui il premier Gentiloni e il ministro dell’Economia Padoan hanno presentato la manovra, il coordinatore degli assessori alle Finanze Massimo Garavaglia è tranchant. I due temi su cui si aspettavano risposte certe, cioè i contratti e l’edilizia sanitaria, sono per il momento nella nebbia

    Aggiungi ai Preferiti
  14. Dal Governo

    Manovra 2018/ C’è il via libera del Governo. Nessuna misura sul superticket, sì ai contratti Pa e 1.500 ricercatori assunti

    di Barbara Gobbi

    Nessun accenno al superticket sanitario, via libera ai contratti nella Pa e 1.500 ricercatori universitari da assumere. Più un nutrito pacchetto investimenti e sostegno alla lotta alla povertà. queste le principali misure elencate dal premier Gentiloni e dal ministro dell’Economia Padona, dopo il varo della manovra 2018

    Aggiungi ai Preferiti