1. — Analisi

    di Carla Collicelli *

    Medicina e Ricerca

    Ecosistema benessere: la necessaria resilienza trasformativa

    di Carla Collicelli *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Si impone una riflessione attenta sulla necessità di affrontare una vera e propria ricostruzione in senso sostenibile del nostro stato sociale e della nostra sanità, rispetto alla quale il tema degli investimenti in sanità e nel comparto socio-sanitario allargato è di importanza fondamentale. Senza una verifica delle scelte da compiere e senza una individuazione degli obiettivi da perseguire, il rischio è quello di procedere in maniera disordinata e improduttiva, sprecando così l'occasione rappresentata dalle risorse disponibili per il dopo-crisi

    Aggiungi ai Preferiti
  2. Cuore e Covid, con la seconda ondata a rischio un milione di anziani con patologie valvolari
    Medicina e Ricerca

    Cuore e Covid, con la seconda ondata a rischio un milione di anziani con patologie valvolari

    di Giuseppe Tarantini *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Una nostra survey su 130 Emodinamiche che svolgono procedure di interventistica strutturale confermava a metà ottobre una ripresa delle attività comunque sotto il 50% rispetto al periodo di pre-lockdown. Oggi quella ripresa è comunque bruciata dalla saturazione di molte terapie intensive, dalla conseguente riconversione dei reparti e dai nuovi più recenti provvedimenti di blocco dei ricoveri

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Medicina e Ricerca

    Covid/ Gemelli: un paziente su 5 anche se guarito resta positivo al tampone

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine lo studio condotto dal professor Francesco Landi del Dipartimento di Scienze dell'invecchiamento, neurologiche, ortopediche del Policlinico universitario A. Gemelli IRCCS e docente Facoltà di Medicina e chirurgia all'Università Cattolica, campus di Roma

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Dal Governo

    Covid-19/ Brusaferro: «Con Rt a 1,5 e posti letto sempre più occupati, opportune le misure per raffreddare la curva dei contagi e garantire le cure a tutti»

    di B. Gob.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Quando il contagio sfugge al controllo e si ha un sovraccarico delle strutture sanitarie insostenibile, chiudere a livello locale e per un tempo limitato può essere opportuno - ha detto il Dg della Prevenzione del ministero Gianni Rezza -. Tendere a una minore possibilità di aggregazione è uno degli strumenti per ridurre la trasmissione del virus»

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Covid/ Osservatorio Cattolica, 7 Regioni in codice rosso su reparti e terapie intensive. Decessi in netto calo a 0,13%, tracing da potenziare. Ricciardi: «In prima fase sfuggiti 700mila contagiati»
    Aziende e Regioni

    Covid/ Osservatorio Cattolica, 7 Regioni in codice rosso su reparti e terapie intensive. Decessi in netto calo a 0,13%, tracing da potenziare. Ricciardi: «In prima fase sfuggiti 700mila contagiati»

    di Red.San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    È importante migliorare la capacità di tracciamento dei contagi, per evitare il più possibile che gli asintomatici possano trasmettere in maniera inconsapevole il virus come accaduto nella prima fase della pandemia, dichiara Solipaca

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Covid-19, Aifa dà il via allo studio clinico per il trattamento di pazienti paucisintomatici con raloxifene
    Dal Governo

    Covid-19, Aifa dà il via allo studio clinico per il trattamento di pazienti paucisintomatici con raloxifene

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Lo studio clinico, che sarà realizzato dagli lrccs Lazzaro Spallanzani di Roma e Humanitas di Milano. Fulcro del progetto è Exscalate (EXaSCale smArt pLatform Against paThogEns), il sistema di supercalcolo - High Performance Computing, Structure-Based Drug Design System – più performante a livello globale grazie alla sua "biblioteca chimica" di 500 miliardi di molecole, in grado di valutare di più di tre milioni di molecole al secondo

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Gli statistici medici: la pandemia sconta la carenza di una cultura del dato
    Medicina e Ricerca

    Gli statistici medici: la pandemia sconta la carenza di una cultura del dato

    di Flavia Carle *, Giovanni Corrao **, Cristina Montomoli ***

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Dobbiamo mettere a frutto ciò che abbiamo imparato da questa emergenza. Sarebbe opportuno orientare gli sforzi delle istituzioni da una parte verso la razionalizzazione delle reti informative locali e nazionale, con sistemi di rilevamento e codifica univoci e con criteri di accessibilità dei dati chiari e definiti, dall’altra verso il potenziamento della sinergia con la comunità scientifica, per un efficace trasferimento dei risultati della ricerca alla pratica della sanità pubblica e delle politiche sociosanitarie.

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Medicina e Ricerca

    Covid: lockdown e crisi economica alimentano patologie psichiatriche

    di Sara Lavorini

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Gli effetti nocivi dello stress si manifestano soprattutto nel lungo termine, attraverso un progressivo esaurimento delle capacità di resilienza degli individui. In altre parole, i disturbi psichiatrici rappresenteranno potenzialmente una sorta di "onda lunga" degli effetti disastrosi dell'emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Rotella (Aou-Careggi): in Toscana dati in linea con quelli nazionali

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Dal Governo

    L'Unione italiana ciechi e ipovedenti compie 100 anni: arriva il francobollo celebrativo

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Al via le manifestazioni del Centenario dell'Uici che rappresentanza e tutela gli interessi di circa 2 milioni di cittadini italiani. Il presidente, Mario Barbuto: destinare almeno lo 0,1% dei 209 miliardi del Recovery Fund per l'adozione di un Piano di interventi straordinari rivolto alle persone con disabilità e alle loro famiglie

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Medicina e Ricerca

    Ictus cerebrale: la prevenzione parte dal corretto stile di vita

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il 29 ottobre si celebra, come ogni anno, la Giornata mondiale contro l'Ictus Cerebrale e la World Stroke Organization ha voluto – per questa edizione 2020 – accendere i riflettori sul tema della prevenzione, lanciando l'hashtag #DontBeTheOne: "1 persona su 4 verrà colpita da ictus nel corso della propria vita, non essere tu quella persona"

    Aggiungi ai Preferiti