1. Dal Governo

    Coronavirus/Speranza: emergenza non è finita, proroga al 31 luglio delle restrizioni

    di Ernesto Diffidenti

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il ministro della Salute al Senato ha invitato i parlamentari a "non abbassare la guardia" e a non dividersi "sulle misure inevitabili di indossare la mascherina, mantenere il distanziamento sociale e igienizzare le mani". Resta la quarantena per i Paesi extra Ue e per gli immigrati sbarcati sulle coste. Il punto su vaccini, scuola e personale sanitario

    Aggiungi ai Preferiti
  2. — Analisi

    di Roberto Bernabei *

    Aziende e Regioni

    La lezione del Covid e le chance da cogliere per realizzare (finalmente) «una buona Adi»

    di Roberto Bernabei *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Oltre a far conoscere agli italiani le Rsa, termine fino a qualche mese fa noto solo ai tecnici e ai familiari degli anziani assistiti presso le residenze, la pandemia ha avuto il merito di aumentare la consapevolezza che bisogna investire sulla medicina del territorio e su uno dei sui pilastri fondamentali, l’assistenza domiciliare integrata (Adi)

    Aggiungi ai Preferiti
  3. In Parlamento

    Dl Rilancio: introdurre i sanitari nel novero delle " Vittime del dovere"

    di Claudio Testuzza

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Positiva l'estensione a coniugi e figli superstiti del diritto al collocamento obbligatorio ma è un atto di sensibilità politica riconoscere anche i benefici economici già previsti per il personale civile e militare dello Stato che abbia riportato lesioni o infermità a causa dell'espletamento del servizio

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Medicina e Ricerca

    Poliposi nasale grave, priorità alla prevenzione e all'innovazione terapeutica

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Le patologie respiratorie, di origine infiammatoria con alla base meccanismi patologici comuni ad altre malattie respiratorie allergiche, come rinite e asma, sono in forte aumento e che costano 7,33 miliardi al Servizio sanitario nazionale (Stima Ceis Tor Vergata). In arrivo un farmaco biologico in grado di risolvere la poliposi ripristinando olfatto e gusto, e di agire sulle comorbidità respiratorie

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Europa e Mondo

    Coronavirus/ Oms: America epicentro della pandemia, presto per tornare alla normalità

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Ieri segnalati 230mila casi di Covid-19 , il 50% concentrati in due Paesi soltanto (Usa e Brasile con 111.319 contagi). Il direttore dell'Oms, Adhanom Ghebreyesus:"Non ci sarà un ritorno alla normalità nell'immediato futuro. Ma c'è una roadmap che consente di controllare il virus e di andare avanti con le nostre vite"

    Aggiungi ai Preferiti
  6. I punti deboli della sanità italiana di fronte al Covid-19
    Aziende e Regioni

    I punti deboli della sanità italiana di fronte al Covid-19

    di Ketty Vaccaro *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Lo stress test della pandemia ha messo in evidenza una fragilità spesso correlata a sforzi di risanamento finanziario che sono andati talvolta oltre il necessario e che soprattutto non hanno tenuto conto dell’importanza di un ripensamento complessivo del sistema, in grado di rimodulare l’offerta sanitaria alla luce dei fattori strutturali di cambiamento e delle interconnessioni tra i comparti, a oggi ancora troppo spesso ignorate

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Bambini con Sma: così il primo screening su 30mila neonati nel Lazio e in Toscana cambia la storia della malattia
    Aziende e Regioni

    Bambini con Sma: così il primo screening su 30mila neonati nel Lazio e in Toscana cambia la storia della malattia

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il progetto pilota nelle due Regioni permette la diagnosi precoce e la somministrazione tempestiva della terapia, che consente ai bambini uno sviluppo motorio sovrapponibile ai coetanei non affetti. Per la Sma è una svolta storica: il test genetico e il trattamento tempestivo stravolgono il decorso della malattia

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Studio McKinsey: con investimenti in salute Pil Italia a +235 mld di dollari entro il 2040
    Europa e Mondo

    Studio McKinsey: con investimenti in salute Pil Italia a +235 mld di dollari entro il 2040

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    In Italia, lo studio stima che l’impatto legato a condizioni di salute precarie e decessi precoci potrebbe essere ridotto del 32% entro il 2040, generando un incremento del Pil di 235 miliardi di dollari, pari all’11%. Una parte consistente dei benefici economici deriverebbe da una maggiore partecipazione economica delle fasce più anziane della popolazione

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Coronavirus/ Istat, a maggio nelle aree ad alta diffusione mortalità a +3,9%. In Lombardia +8,6%
    Dal Governo

    Coronavirus/ Istat, a maggio nelle aree ad alta diffusione mortalità a +3,9%. In Lombardia +8,6%

    di B. Gob.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «È in Lombardia - si legge ancora nel bollettino messo a punto con l'Istituto superiore di sanità - che si osserva anche nel mese di maggio l’eccesso di decessi più marcato (8,6%), sebbene sia considerevolmente inferiore all’incremento del 190% riscontrato a marzo e del 112% di aprile». Il report

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Tumore al fegato, studio Int-Cnt: il trapianto è la più efficace terapia
    Medicina e Ricerca

    Tumore al fegato, studio Int-Cnt: il trapianto è la più efficace terapia

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    A cinque anni la sopravvivenza libera da eventi tumorali è stata del 76,8% nel gruppo dei pazienti che hanno eseguito il trapianto di fegato, contro il 18,3% nel gruppo di controllo. Lo studio tutto in ambito Ssn è frutto della collaborazione tra Int e nove centri della rete nazionale trapianti e segna una svolta nella cura del cancro del fegato. I risultati pubblicati su The Lancet Oncology

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Aziende e Regioni

    Coronavirus/ Stabile il trend dei nuovi casi ma nelle ultime 2 settimane nessuna Regione a contagio zero

    di Fondazione Gimbe

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Nel periodo 25 giugno-7 luglio 2.546 nuovi casi di cui oltre la metà in Lombardia che ha la percentuale più elevata di tamponi diagnostici positivi (2,16%). Continuano a calare i ricoveri ma non il trend dei contagi: la limitata disponibilità di dati non permette di stabilire se siano imputabili a focolai o alla diffusa circolazione del virus. Fondamentale mantenere comportamenti individuali e garantire un rigoroso monitoraggio epidemiologico. I dati 25 giugno-7 luglio

    Aggiungi ai Preferiti