1. Dal Governo

    Coronavirus, il decalogo anti-infodemia del ministero e Iss

    di Red. San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Seguire le misure raccomandate, a partire dal lavaggio delle mani, ci aiuta a prevenire questa e anche altre patologie infettive – commenta il Presidente dell’IssSilvio Brusaferro-. Questo decalogo rappresenta anche un bell’esempio di come istituzioni e professionisti garantiscano risposte unitarie a una possibile minaccia per la nostra salute». Il manifesto

    Aggiungi ai Preferiti
  2. — Analisi

    di Giuseppe Ippolito *, David S Hui **, Francine Ntoumi *** Markus Maeurer § Alimuddin Zumla

  3. Leucemie, terapia aferetica associata alle Car-T al Bambino Gesù
    Medicina e Ricerca

    Leucemie, terapia aferetica associata alle Car-T al Bambino Gesù

    di Red. San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    All’Ospedale Bambino Gesù di Roma il primo caso al mondo di paziente con leucemia acuta trattato con terapia cellulare Car-T associata all’aferesi e dimesso dalla terapia intensiva. Un’ulteriore testimonianza dell’efficacia delle terapie aferetiche, in ambiti critici come la sepsi (causa di una morte su cinque nel mondo) e la chirurgia d’urgenza

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Orario di lavoro dei medici, l'Anaao Assomed chiede la procedura d'infrazione per l'Italia
    Lavoro e Professione

    Orario di lavoro dei medici, l'Anaao Assomed chiede la procedura d'infrazione per l'Italia

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Le aziende sanitarie hanno interpretato la legge nel senso che la chiamata in servizio del medico o sanitario durante la reperibilità sospende, e non interrompe, il riposo giornaliero. «Una tale applicazione della norma realizza illegittimamente - commenta il segretario Anaao Carlo Palermo - un effetto contrario alla Direttiva sul riposo giornaliero, che fa un preciso e inequivocabile riferimento alla consecutività e congruità del riposo»

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Medici e pensioni, cosa cambia con l'innalzamento dell'età a 70 anni
    Lavoro e Professione

    Medici e pensioni, cosa cambia con l'innalzamento dell'età a 70 anni

    di Claudio Testuzza

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Le amministrazioni non potranno più interrompere il rapporto d'impiego del dirigente medico al raggiungimento del 65esimo anno d'età qualora lo stesso abbia maturato i criteri per il pensionamento. Il sanitario potrà, quindi, chiedere di essere mantenuto in servizio sino all'età massima di settant' anni anche senza il fine di maturare l'anzianità contributiva di 40 anni

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Coronavirus/Boggetti (Confindustria Dispositivi medici): «Mettere a disposizione la capacità produttiva per far fronte all'emergenza»
    Imprese e Mercato

    Coronavirus/Boggetti (Confindustria Dispositivi medici): «Mettere a disposizione la capacità produttiva per far fronte all'emergenza»

    di Radiocor Plus

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Fare sistema in un momento come questo è fondamentale. Tutto il mondo sta facendo sforzi enormi per combattere la diffusione del virus e le imprese italiane dei dispositivi medici sono pronte a dare il meglio con la loro capacità di fare rete e generare coesione», ha dichiarato Boggetti

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Suicidio assistito/ Così il Codice deontologico dei medici ha assorbito la pronuncia della Consulta sul caso Dj Fabo
    Lavoro e Professione

    Suicidio assistito/ Così il Codice deontologico dei medici ha assorbito la pronuncia della Consulta sul caso Dj Fabo

    di Paola Frati * e Pasquale Giuseppe Macrì **

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Oggi in Italia è possibile praticare il suicidio assistito purché vengano rispettate condizioni tassative e rigorose. Tale condotta non costituisce per il medico né responsabilità penale né disciplinare. Rimane ferma la possibilità, però, per lo stesso di esercitare il diritto all’obiezione di coscienza

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Tumore del seno, in un anno -250 casi nel Lazio
    Aziende e Regioni

    Tumore del seno, in un anno -250 casi nel Lazio

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    In un anno abbiamo avuto 250 casi in meno - afferma Alessandra Fabi, Segretario regionale Aiom -. Ciò è dovuto a una maggiore attenzione nelle nostre latitudini ad alcuni stili di vita, come l’interesse all’esercizio fisico o la più accurata scelta di una dieta. Non bisogna poi sottovalutare la maggiore conoscenza del rischio familiare

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Dal Governo

    Virus Covid-19/ Speranza ai ministri Ue: «L'Europa sia prudente, unita e coraggiosa. Allerta su Africa e pieno sostegno alla Cina»

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Dobbiamo mettere insieme i nostri migliori scienziati anche rispetto alle sfide farmaceutiche che sono in campo e rafforzare insieme le nostre politiche di prevenzione». Così il ministro della Salute Roberto Speranza in occasione del vertice straordinario dei ministri Ue proposto dall'Italia sul nuovo coronavirus. Il documento conclusivo del vertice dei ministri della Salute

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Neonati, le cardiopatie congenite sono il 40% delle malformazioni
    Medicina e Ricerca

    Neonati, le cardiopatie congenite sono il 40% delle malformazioni

    di Fabio Mosca *, Roberto Formigari **

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    È importante il ruolo diagnostico del "Test combinato" che prevede la valutazione di esami ematici, parametri clinici ed ecografici, al fine di stimare un rischio di patologia genetica fetale. Tale test permette di indirizzare tutti i futuri genitori con gravidanze a rischio verso una diagnostica di secondo livello a cui partecipano neonatologo, cardiologo e cardiochirurgo pediatrici

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Ddl anti violenza/ Via libera in commissione, operatori sanitari «come» pubblici ufficiali e pene inasprite
    In Parlamento

    Ddl anti violenza/ Via libera in commissione, operatori sanitari «come» pubblici ufficiali e pene inasprite

    di B. Gob.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il testo approvato dalle commissioni Giustizia e Affari sociali della Camera andrà in Aula già forse la prossima settimana per poi tornare al Senato, Misure estese anche ad assistenti sociali, educatori e ai volontari anche coinvolti nelle attività di soccorso. Per le aziende obbligo di costituirsi parte civile. Pene inasprite in caso di lesioni personali e gravi o gravissime ed estensione delle aggravanti nei delitti commessi con violenza e minaccia

    Aggiungi ai Preferiti
  12. Alcol, in Italia 40mila morti l'anno. La sfida? Evitare le ricadute
    Medicina e Ricerca

    Alcol, in Italia 40mila morti l'anno. La sfida? Evitare le ricadute

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Ogni anno in Italia circa 40mila persone muoiono per malattie correlate all’uso di alcol (cirrosi epatica, cancro, infarto del miocardio, incidenti stradali o sul lavoro, suicidi e omicidi). La sfida più grande del Disturbo da uso di alcol non è la disintossicazione, relativamente semplice con alcuni farmaci, ma prevenire le ricadute, soprattutto nei giovani, che hanno una percezione del rischio molto inferiore. I dati al XIX Congresso della Società italiana di Tossicologia, in corso a Bologna

    Aggiungi ai Preferiti
  13. Epatite C, Italia in stallo. Il progetto Ccuriamo va a caccia di nuove strategie per centrare il target eliminazione entro il 2030
    Medicina e Ricerca

    Epatite C, Italia in stallo. Il progetto Ccuriamo va a caccia di nuove strategie per centrare il target eliminazione entro il 2030

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Una stima del Centre for Disease Analysis Foundation (Cdaf), Lafayette, Colorado, Usa, ha declassato l’Italia da "on track" al livello "working towards", ossia un gradino indietro. «Vi è stato un importante decremento dei pazienti avviati al trattamento– sottolinea Salvatore Petta, Segretario Associazione italiana per lo studio del fegato -. Ciò è avvenuto poiché abbiamo esaurito le sacche di pazienti disponibili nei nostri centri, quindi servono delle strategie produttive di ricerca del sommerso»

    Aggiungi ai Preferiti
  14. Liguria/ Al Gaslini primo centro di chirurgia robotica pediatrica
    Aziende e Regioni

    Liguria/ Al Gaslini primo centro di chirurgia robotica pediatrica

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il Gaslini è l'unico ospedale pediatrico italiano ad avere un centro di robotica pediatrica e dove è presente il sistema DaVinci: una tecnologia che migliora l’atto chirurgico per via mini-invasiva, riducendo il traumatismo e aumentando la precisione tecnica e quindi la qualità dell’assistenza, sempre sotto il diretto controllo del chirurgo

    Aggiungi ai Preferiti