1. — Analisi

    di Claudio Vagnini* e Alessandra Ferretti

  2. Accelerare sui vaccini in linea con il commissario Figliuolo e con Aifa: le tre raccomandazioni degli Igienisti
    Lavoro e Professione

    Accelerare sui vaccini in linea con il commissario Figliuolo e con Aifa: le tre raccomandazioni degli Igienisti

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica ha predisposto tre raccomandazioni: la più importante riguarda la seconda dose di Pfizer e Moderna, che dev’essere immediatamente posticipata a 42 giorni come indicato dall’Aifa. Così facendo, infatti, si copriranno migliaia di anziani con 20 giorni d’anticipo con una conseguente riduzione dei ricoveri e di mortalità. L'ordinanza del commissario Figliuolo sulle priorità vaccinali e il parere della Cts Aifa sulla distanza tra le dosi Pfizer e Moderna

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Lavoro e Professione

    Obbligo vaccinale anti Covid per il personale sanitario, tutte le incoerenze del Dl 44

    di Stefano Simonetti

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Definizione, modalità, tecnicalità e bizantinismi da tecnostrutture ministeriali complicano l'applicazione e creano confusione. Inoltre il decreto arriva solo adesso ma i suoi effetti si potranno vedere non prima di maggio per via del percorso delineato dal Governo

    Aggiungi ai Preferiti
  4. L’approccio della Asu GI per la valutazione del value-for-money delle terapie ipoglicemizzanti. I dati sanitari a supporto del processo decisionale
    Aziende e Regioni

    L’approccio della Asu GI per la valutazione del value-for-money delle terapie ipoglicemizzanti. I dati sanitari a supporto del processo decisionale

    di Stefano Palcic *, Carmela Nappi **, Diego Sangiorgi **, Luca Degli Esposti **, Andrea Longanesi *, Paolo Schincariol *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    È prioritario che le strategie assistenziali, così come gli obiettivi di programmazione sanitaria e di controllo della spesa, prendano in considerazione il complesso delle prestazioni sanitarie associate all’utilizzo di un intervento terapeutico (trattamenti farmacologici ma anche accessi ospedalieri ed altre prestazioni assistenziali). Ciò al fine di supportare le scelte dei decisori sanitari nella valutazione e nell’acquisto delle opzioni che migliorano l’appropriatezza prescrittiva, massimizzano gli esiti clinici e minimizzano i costi assistenziali

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Anche le donne medico sono svantaggiate quando vanno in pensione
    Lavoro e Professione

    Anche le donne medico sono svantaggiate quando vanno in pensione

    di Claudio Testuzza

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Le differenze di genere sul mercato del lavoro si riflettono anche sulle pensioni, che per le donne sono più basse. È l’effetto di carriere più brevi ma anche di stipendi inferiori a quelli degli uomini. Gli esperti lo chiamano "unexplained pay gap". È la quota della differenza retributiva tra uomo e donna a cui non si riesce a trovare una spiegazione

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Mieloma multiplo, in Italia 5.800 nuovi casi ogni anno. Immunomodulanti «spina dorsale» del trattamento
    Medicina e Ricerca

    Mieloma multiplo, in Italia 5.800 nuovi casi ogni anno. Immunomodulanti «spina dorsale» del trattamento

    di Michele Cavo *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Gli immunomodulanti hanno cambiato radicalmente le prospettive di cura e, in combinazione con farmaci come gli inibitori del proteasoma e gli anticorpi monoclonali, rappresentano la "spina dorsale" del trattamento, dalla prima linea fino a quelle successive. E le Car T, il fronte più avanzato dell’immunoterapia, stanno evidenziando risultati importanti nei pazienti pesantemente pretrattati, con circa l’80% vivo a un anno rispetto a un’aspettativa di vita che non superava i 9 mesi

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Aziende e Regioni

    Epidemia in lieve rallentamento ma 3.000 decessi in 7 giorni e allerta terapie intensive in 13 Regioni. Vaccinazioni: ciclo completo nel 28% degli over 80, nel 2% della fascia 70-79 e nessun dato disponibile sulle persone vulnerabili

    di Fondazione Gimbe

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il monitoraggio nella settimana 24-30 marzo rileva una lieve diminuzione dei nuovi casi (-5,9%), un aumento dei decssi e un peggioramento degli indicatori ospedalieri: sopra la soglia di saturazione 10 Regioni per l'area medica e 13 per le terapie intensive con punte di oltre il 60%. Ancora indietro la protezione di anziani e fragili: degli over 80 il 28,3% ha completato il ciclo vaccinale e il 27,4% ha ricevuto solo la prima dose, ancora ai nastri di partenza la fascia 70-79 anni e nessun dato disponibile sui fragili. Eppure solo una rapida e massiccia immunizzazione di anziani e persone vulnerabili permetterà di riaprire in sicurezza il Paese. I dati

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Europa e Mondo

    Covid/ Oms Europa richiama i Paesi: le varianti moltiplicano i contagi. Kluge: «Urge accelerare sui vaccini»

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «A oggi solo il 10% della popolazione totale della Regione ha ricevuto 1 dose di vaccino e il 4% ha completato una serie completa di vaccini. «Il rischio che la vaccinazione in corso fornisca un falso senso di sicurezza alle autorità e al pubblico è considerevole e ciò comporta un pericolo», ha spiegato Kluge

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Europa e Mondo

    Lotta al fumo: Bruxelles fa muro sulle sigarette elettroniche

    di Ernesto Diffidenti

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    L'atteso report dello Scheer (Scientific Committee on Health, Environmental and Emerging Risks) che doveva essere pubblicato i primi giorni di marzo slitta a metà aprile. I nuovi prodotti equiparati alle sigarette tradizionali mentre le Agenzie di Usa e Gran Bretagna scommettono sul "rischio ridotto"

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Dal Governo

    Dl Covid: vaccini obbligatori per i sanitari e scudo penale per chi li somministra

    di Ernesto Diffidenti

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Secondo il nuovo decreto varato dal Governo la vaccinazione diventa "requisito essenziale" per l'esercizio della professione. Per chi rifiuta è previsto lo spostamento a mansioni, anche inferiori. Se ciò non è possibile, per il periodo di sospensione non è dovuta la retribuzione

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Report Altems: campagna vaccini al 45% del target di 500mila dosi al giorno su scala nazionale ma forti differenze tra Regioni
    Aziende e Regioni

    Report Altems: campagna vaccini al 45% del target di 500mila dosi al giorno su scala nazionale ma forti differenze tra Regioni

    di Radiocor Plus

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Al 29 marzo più del 44% dei posti a regime di terapia intensiva è occupato da pazienti Covid-19 con percentuali superiori al 60% in tre Regioni. «Nonostante i timidi segnali di rallentamento si allunga la lista delle Regioni che hanno sospeso l’attività in elezione – spiega il direttore Cicchetti – per disporre di un tesoretto di posti letto di terapia intensiva: con il Veneto questa settimana arrivano a nove».

    Aggiungi ai Preferiti
  12. Cimo-Fesmed: La somministrazione dei vaccini non rientra tra le prerogative dei farmacisti
    Lavoro e Professione

    Cimo-Fesmed: La somministrazione dei vaccini non rientra tra le prerogative dei farmacisti

    di Cimo-Fesmed

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Le prerogative di legge che consentono il riconoscimento del titolo di farmacista (art. 1 co. 1 d.lgs. 258/1991) non prevedono, sensatamente, che il farmacista possa inoculare vaccini. Ci si domanda dunque se il governo ritenga che la competenza professionale, su un atto medico il cui perimetro è definito dalla legge, possa essere acquisita con una mini-formazione a distanza

    Aggiungi ai Preferiti
  13. Medicina e Ricerca

    La storia (cambiata) di un neonato con malattia rarissima intercettato da una pediatra

    di Roberta Battini *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Una storia a lieto fine, che parte dalla Sicilia e arriva in Toscana: grazie al lavoro attento della Pediatra di Libera scelta, al coinvolgimento della famiglia e alla gestione tempestiva dell’Irccs Stella Maris di Calambrone (Pisa), oggi il bambino sta come meglio non potrebbe

    Aggiungi ai Preferiti