Notizie Flash

Santagostino: salute mentale, cresce disagio in popolazione economicamente attiva

S
24 Esclusivo per Sanità24

Pandemia, lockdown, ma anche crisi economica e conflitto Russia-Ucraina, un contesto macroeconomico e geopolitico di incertezza, sono fattori che stanno contribuendo ad aumentare il disagio psicologico nella popolazione economicamente attiva: oggi circa il 25% delle persone in questa fascia di età riporta un malessere psicologico significativo. È la fotografia che emerge da un’indagine condotta da Santagostino, prima rete privata di poliambulatori specialistici e primo erogatore di psicoterapia online in Italia con un modello accessibile. Il campione intervistato è composto da circa 6.000 individui tra i 20 e i 50 anni, che hanno risposto a un primo test di screening psicologico somministrato attraverso la "Finestra sulla mente", il progetto editoriale nato dall’équipe di psicoterapeuti della struttura. Dalla ricerca - spiegano da Santagostino - emerge come il tasso di malessere nella popolazione sia alto e in costante crescita con il 23% del campione che riferisce difficoltà a controllare i propri impulsi, il 22% che segnala problemi di distacco emotivo e, in percentuale uguale, di regolazione delle emozioni e con un 15% che giudica non soddisfacenti le proprie relazioni. Il 32% del campione ha affermato di avere una scarsa stima di sé. Più della metà non ha ancora mai richiesto aiuto psicologico confermando la presenza ancora oggi di uno stigma che circonda l’area della salute mentale, soprattutto in alcune zone d’Italia, accanto a una difficoltà di accesso ai servizi. In occasione della Giornata mondiale della salute mentale del 10 ottobre, Santagostino ha organizzato iniziative online e offline, sia sul canale Instragram Santagostino_latuasalute sia con il "camper della salute" e con consulenze gratuite nei centri di Roma, Monza, Cernusco sul Naviglio e Milano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA