1. Imprese e Mercato

    Da Johnson & Johnson IM 580 mln investimento di 5 anni in Italia, 125 mln all’hub di Latina. Urso, farmaceutica comparto modello del made in Italy. Cattani: produzione oltre 50 mld e 49 mld export

    di B. Gob.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Con questo straordinario investimento - ha detto il manager Mario Sturion - rafforziamo il nostro impegno concreto per favorire e aumentare l’attrattività e la competitività del Paese, rafforzando la ricerca e la produzione farmaceutica di eccellenza. Confidiamo che l’innovazione continui a essere accolta e adeguatamente riconosciuta, che l’ecosistema degli studi clinici migliori e diventi più veloce e che il dialogo costruttivo già intavolato dal Governo, prosegua e rimanga attivo». «Il piano di investimento su Latina a cui vanno 125 mln consentirà di aumentare del 25% - ha aggiunto il Gebneral Manager Jorge Lopez. Il sito di Latina produce più di 4 miliardi di compresse l’anno per circa 30 prodotti diversi esportandone il 97% in tutto il mondo».

    Aggiungi ai Preferiti
  2. — Analisi

    di Gilberto Gentili *

    Aziende e Regioni

    Liste di attesa in sanità: un problema di tutti

    di Gilberto Gentili *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Rispetto a quella che pare una “debacle” del Ssn va proposta una lettura più sistemica che focalizzi il ruolo delle direzioni generali, degli erogatori, delle Regioni. Quello che appare evidente è che la problematica del rispetto dei tempi di attesa appare un mostro a tre teste: programmazione, prescrizione, produzione

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Medicina e Ricerca

    Malattie cardiovascolari, dalla Rete cardiologica Irccs maxi progetto di prevenzione per ridurre il rischio: finanziamento da 20 mln e 30mila persone sane reclutate

    di Red. San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il trial riguarderà 30 mila persone sane e sarà coordinato dalla Rete Cardiologica Irccs. Il sottosegretario Gemmato: «Esempio virtuoso di un nuovo approccio alla gestione anticipata delle patologie croniche». Il presidente Menicanti: «Contribuirà a innalzare l’efficacia dei livelli di prevenzione e a formulare protocolli di gestione sempre più adeguati»

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Medicina e Ricerca

    Terapie innovative, l’appello di 100 “top scienziati”: dialogo precoce con Fda ed Ema per accelerare le sperimentazioni sulle neurotrofine

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Dalla Nature Conference “From the Eye to the Brain” di Roma che ha riunionito oltre 100 scienziati, le possibili nuove applicazioni delle neurotrofine scoperte dalla Nobel Rita Levi Montalcini che includono anomalie corneali neurosensoriali, malattie retiniche, neuropatie ottiche, lesioni cerebrali traumatiche, rigenerazione assonale, demenza, Alzheimer e Parkinson. L’indicazione per ricercatori e aziende è di collaborare già nel design degli studi clinici di terapie innovative con le autorità del farmaco come la Fda ed Ema. Nuovi trial clinici volti ad ampliare la ricerca e la conoscenza delle applicazioni delle neurotrofine sia sui disturbi oculari che cerebrali, sono in preparazione già per il 2025

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Medicina e Ricerca

    One Health/ “The European House Ambrosetti accende i riflettori sul diabete: dalla prevenzione “green” alle soluzioni terapeutiche a basso impatto

    di Red. San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Primo Manifesto sulla “Sostenibilità e Innovazione nel diabete”, realizzato da The European House Ambrosetti con il contributo non condizionante di Novo Nordisk che, grazie a un panel di esperti, ha stilato una short list di azioni prioritarie finalizzate ad aumentare l’attenzione rispetto alle interrelazioni tra salute e ambiente per le malattie croniche ad alto impatto, dove il diabete assume un ruolo di primo piano. Il Manifesto

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Dal Governo

    Schillaci, fascicolo sanitario traino dell’Italia digitale e già lavoriamo al Fse 2.1

    di Red. San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Lo strumento si prepara già a essere potenziato - ha annunciato Schillaci al convegno sul Fascicolo sanitario 2.0 organizzato a Roma - con il decreto in lavorazione per il “Fse 2.1”, arricchito di contenuti e servizi come i piani terapeutici, la dichiarazione di volontà alla donazione di organi e tessuti, i certificati di idoneità all’attività sportiva».

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Aziende e Regioni

    Farmaci: partnership benefica tra Banco Farmaceutico, Egualia e Fofi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La difficoltà registrata nel soddisfare il fabbisogno farmaceutico è legata alla generalizzata situazione di difficoltà di approvvigionamento farmaci che si è tradotta anche in reiterate carenze. «È noto che negli ultimi 6 anni la spesa farmaceutica a carico delle famiglie è aumentata costantemente anche quando la spesa complessiva è rimasta stabile o addirittura negativa, segno che tagli e risparmi sono stati interamente trasferiti sui bilanci familiari - dice il presidente di Egualia, Stefano Collatina -. Stiamo parlando di spesa media annuale di 380 euro a famiglia, a fronte di un costante aumento della fragilità sociale ed economia nel nostro Paese».

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Dal Governo

    Pnrr: Butti, con il fascicolo sanitario 2.0 Italia all’avanguardia in Ue. Ecco il nuovo logo e lo stato di avanzamento rispetto a Pnrr. Gemmato: medici e pediatri di base “front office”

    di Radiocor Plus

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    L’intero progetto, che sarà presentato nel dettaglio in tre diversi appuntamenti al centro, a Sud e al Nord Italia, «cuba 1,3 miliardi - ha ricordato Butti -. In questi mesi abbiamo preso per mano le Regioni per accompagnarle nella transizione», anche se «alcune erano già molto avanti»

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Dal Governo

    Rapporto Sdo/ Ricoveri in risalita a 7,6 milioni e l’8,3% ancora in mobilità passiva. Schillaci: dal 2026 piena attuazione delle cure sul territorio secondo Pnrr

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il ricorso improprio all’ospedale «resta una criticità dovuta essenzialmente al crescente numero di persone affette da patologie croniche a cui vanno date risposte sul territorio - ha avvisato il ministro -. La demografia italiana è profondamente cambiata e su questo bisogna fare una riflessione attenta. È questo il setting assistenziale più appropriato, cioè il territorio per tutti i bisogni di salute non urgenti».

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Dal Governo

    Decreto Liste d’attesa/ Problemi per la tassazione ibrida delle prestazioni aggiuntive

    di Roberto Caselli

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Secondo la versione definitiva del decreto legge in G.U. non c’è più la tassazione ordinaria al momento della liquidazione. Le modalità di tassazione sono sorprendenti: in pratica tutte le erogazioni di compensi che avverranno a cominciare dalla fine del mese di giugno, vale a dire quelli maturati non solo nello stesso mese, ma anche nei mesi precedenti, dovranno avvenire con la nuova tassazione

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Sentenze

    Medici esterni, via libera del giudice del lavoro al contributo Enpam del 4 per cento

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Con una sentenza di 34 pagine, il Tribunale di Roma in funzione di giudice del lavoro, ha respinto tutti i motivi di ricorso con i quali una struttura sanitaria privata accreditata con il Ssn aveva tentato di opporsi al nuovo contributo. La terza sezione lavoro della Capitale ha riconosciuto che l’ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri ha il potere “di stabilire e imporre contributi nonché le modalità della relativa riscossione”.

    Aggiungi ai Preferiti
  12. Aziende e Regioni

    Inefficace il decreto liste d’attesa: va promossa l’appropriatezza degli esami su modello lombardo

    di Sergio Segato *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    In Italia l’approccio all’appropriatezza è poco popolare, perché implica una selezione dei pazienti idonei a determinate prestazioni, ma è l’unica possibilità che abbiamo affinché il sistema regga. Questa impostazione è già stata recepita in Lombardia: il 18 dicembre 2023 è stata infatti deliberata una normativa che tiene conto di criteri di appropriatezza per gli esami endoscopici e per quelli di chirurgia vascolare. Senza l’adozione di tali sistemi a livello nazionale non sarà assolutamente possibile rispondere all’obiettivo di dare l’esame giusto nei tempi giusti alla persona giusta

    Aggiungi ai Preferiti
  13. Europa e Mondo

    Aviaria, dall’Agenzia Hera della Commissione Ue accordo quadro per 665mila dosi di vaccino con opzione fino a 40 mln in 4 anni. L’Italia non c’è

    di Radiocor Plus

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il meccanismo Ue è definito nell’accordo di aggiudicazione congiunta di “contromisure mediche” dell’Unione europea, firmato da 36 paesi, compresi tutti gli Stati membri dell’Ue e del See: vi rientrano vaccini, prodotti terapeutici, dispositivi medici da usare in alternativa o come complemento agli appalti nazionali

    Aggiungi ai Preferiti
  14. Dal Governo

    Liste d’attesa/ Cosa cambia nel decreto legge in Gazzetta Ufficiale

    di Stefano Simonetti

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Non bastava la notevole differenza tra il testo entrato in Consiglio dei ministri e quello poi deliberato: al momento della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale sono state rivelate ulteriori modifiche. Si tratta degli artt. 5 e 7 del decreto legge 7 giugno 2024, n. 73 (GU n. 132 del 7 giugno 2024), mentre gli altri sei articoli non risultano mutati, se non per piccole integrazioni. I provvedimenti attuativi del decreto legge 73

    Aggiungi ai Preferiti
  15. Dal Governo

    Sangue e plasma, riparte la campagna nazionale. Schillaci: italiani generiosii ma resta doppio obiettivo donazioni giovani e autosufficienza su plasma-derivati

    di Red.San.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Nel 2023 il numero dei donatori di sangue è aumentato di circa 17mila unità e le donazioni hanno superato la soglia dei 3 milioni, così come è aumentata del 4% la raccolta di plasma anche se su questo fronte - ha avvisato il ministro - dobbiamo massimizzare gli sforzi perché questo dato non ci garantisce la copertura del fabbisogno nazionale di plasmaderivati, che quindi continuiamo a dover cercare sul mercato estero».

    Aggiungi ai Preferiti
  16. Medicina e Ricerca

    “Epatite C. Mettiamoci un punto”

    di Stefano Fagiuoli *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Sebbene 7 Italiani su 10 abbiano sentito parlare di epatite C (73,9%), solo il 20% conosce davvero la patologia, oltre il 40% dichiara di saperne poco o niente (42,5%) e il 37% dice “così così”. Ancora, 6 italiani su 10 sono a conoscenza di un test diagnostico per rilevare il virus Hcv ma solo 4 su 10 sanno che oggi esiste la possibilità, per i nati tra il 1969 e il 1989 e per categorie di persone a particolare rischio, di sottoporsi gratuitamente a questo test. Infine, solo 4 su 10 persone a conoscenza del fatto che l’epatite C, oggi, si può curare

    Aggiungi ai Preferiti
  17. Aziende e Regioni

    Tumore seno, 194 Breast Unit in Italia. Pdta “per molte ma non per tutte”

    di Adriana Bonifacino *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Alcuni Pdta sono solo formalmente esistenti e non trovano operatività su tutto il territorio nazionale. È questo il caso del Pdta del carcinoma metastatico o di quello relativo alla terapia neoadiuvante. Ogni paziente deve essere presa in carico da un team interdisciplinare di una Breast Unit che lavora all’interno di procedure, modalità e tempistiche stabilite proprio dai Pdta: in questo modo, si può arrivare a una riduzione della mortalità del 18% per carcinoma mammario

    Aggiungi ai Preferiti
  18. Imprese e Mercato

    Farmaceutica/ Stampa (Medicines for Europe), da nuova leadership Ue subito legge farmaci critici. Collatina (Egualia), Ue promuova politiche sostenibili

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «È incoraggiante – dichiara il presidente Egualia Stefano Collatina – vedere una crescente penetrazione dei farmaci equivalenti in Europa, tuttavia diversi fattori stanno causando un ritardo del nostro Paese rispetto ai nostri omologhi europei, e questi devono essere affrontati al più presto. Alcuni di questi risiedono nella normativa Ue e nella sua applicazione».

    Aggiungi ai Preferiti
  19. Medicina e Ricerca

    Human Technopole, 5 piattaforme aperte ai ricercatori italiani. Giorgetti, usare risorse in modo selettivo ed efficace. Schillaci, alle ’piattaforme’ il 55% dei 140 milioni messi dallo Stato su HT

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La parola d’ordine è Open Innovation. Verona: «Il punto di forza è consentire di centralizzare tecnologie molto avanzate, costose e connesse funzionalmente, godendo al tempo stesso di forti economie di scala ed evitando la dispersione delle risorse, che da oggi sono disponibili agli scienziati italiani, oltre ai ricercatori di Human Technopole». Le piattaforme nazionale in dettaglio

    Aggiungi ai Preferiti
  20. Medicina e Ricerca

    Vasculiti Anca-associate, primo farmaco orale che blocca l’infiammazione e aiuta a prevenire la dialisi

    di Federico Alberici *, Carlo Salvarani **

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Queste patologie rappresentano una sfida significativa per i pazienti, con rischi elevati di complicazioni, particolarmente nel primo anno di terapia, legate alla malattia e alle terapie immunodepressive. La disponibilità di avacopan offre una nuova prospettiva nel trattamento di questa patologia

    Aggiungi ai Preferiti
  21. Medicina e Ricerca

    Streptococco, gli esperti: l’aumento delle infezioni da mette a rischio i reni dei bambini

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    L’aumento delle infezioni da streptococco mette a rischio i reni dei bambini. Una delle conseguenze è la glomerulonefrite, fattore di rischio per lo sviluppo della malattia renale cronica. Dopo la pandemia i casi sono raddoppiati, come dimostra uno studio presentato nel corso del 37° Congresso nazionale Sinepe

    Aggiungi ai Preferiti