1. In Parlamento

    Enti locali, fiducia al Senato sul maxi emendamento del Governo

    di Red.San.

    L'Aula del Senato ha approvato con 163 sì e 111 no la fiducia chiesta dal Governo sul maxi-emendamento interamente sostitutivo del decreto legge sugli enti locali. Ora il provvedimento, che deve essere convertito in legge entro il 18 agosto, passa all’esame della Camera. Numerose le novità introdotte dalla commissione Bilancio del Senato e riprese nel testo del maxi-emendamento. Tutte le misure per la Sanità, dai farmaci alla super Aifa, dalle sanzioni ai medici “cattivi prescrittori” ai fondi per il Giubileo

    Aggiungi ai Preferiti
  2. — Analisi

    di Nino Cartabellotta (presidente Fondazione Gimbe)

    In Parlamento

    Appropriatezza prescrittiva: l’inerzia dei medici e le imposizioni della politica

    di Nino Cartabellotta (presidente Fondazione Gimbe)

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    I medici alzano le barricate contro le sanzioni economiche, ma non riescono a proporre azioni concrete e unanimi per migliorare l’appropriatezza prescrittiva, continuando a trincerarsi dietro la medicina difensiva. Dal canto suo la politica, obbligata a fare cassa, impone soluzioni semplicistiche prove di basi scientifiche a problemi complessi

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Dal Governo

    Pani (Aifa) su Dl Enti locali: «Risparmi da prescrizioni inappropriate»

    «Ci sono ancora ampi margini di inappropriatezza nella prescrizione di farmaci e di inadeguatezza nella continuità terapeutica, che a loro volta si traducono in costi aggiuntivi per il Ssn che potrebbero esser risparmati». Così Luca Pani, direttore generale Agenzia italiana del farmaco(Aifa), commenta i tagli alla sanità contenuti nel Dl Enti locali

    Aggiungi ai Preferiti
  4. In Parlamento

    Decreto tagli, Dirindin (Pd): «Così com’è non lo voto». E rivela: «Avevo rassegnato le dimissioni da capogruppo in commissione, sono state respinte. Per ora»

    di Roberto Turno

    ESCLUSIVA. Intervista a tutto campo a Nerina Dirindin, capogruppo Pd in commissione Igiene e sanità al Senato. Non voterà sì al decreto in aula se il testo non cambierà in queste ore. Cosa altamente improbabile. Questa mattina in aula Dirindin ha elencato tutte le sue (molte) perplessità sui tagli contenuti nel Dl enti locali, che «pagheranno i più deboli». E sulla ministra, che nega l'esistenza di tagli alla salute, è caustica: «Bisognerebbe conoscere la sanità per essere credibili su ciò che si dice».

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Dal Governo

    Costi e salute nella sanità italiana: un connubio meno insostenibile?

    di Claudio Cricelli (presidente Sigm) e Vincenzo Atella (professore associato di Economia, direttore Ceis Università Tor Vergata)

    La sostenibilità di costi della sanità italiana alla luce di studi e analisi che mettono alla luce il rapporto tra i bisogni reali dei pazienti, l’appropriatezza clinica e il costo-efficacia delle cure disponibili. Insomma una nuova sanità è possibile e i modelli sono già a a portata di mano

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Obiettivi di piano  2014, ecco le linee progettuali che si spartiranno 1,4 miliardi
    Dal Governo

    Obiettivi di piano 2014, ecco le linee progettuali che si spartiranno 1,4 miliardi

    di B.Gob.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Approda alla conferenza Stato-Regioni di giovedì 30 luglio il riparto delle risorse per gli obiettivi di Piano sanitario nazionale 2014: 1,414 miliardi da spalmare su sei linee progettuali: assistenza primaria, umanizzazione all’interno dei percorsi assistenziali, cure palliative e terapia del dolore (con sviluppo dell’assistenza domiciliare palliativa specialistica), Piano nazionale prevenzione e supporto al Pnv, gestione della cronicità, reti oncologiche. Il documento

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Dal Governo

    Lorenzin a tutto campo sul Dl Enti locali: «Non tagli ma risparmi. E le sanzioni per i medici le concorderemo con le società scientifiche»

    La ministra della salute ribadisce la sua linea: la manovra da 2,35 miliardi contenuta nel Dl Enti locali va letta come “risparmi” e non certo come “tagli”. Lorenzin: «Da sempre contraria al mancato incremento del Fondo sanitario». Sulle sanzioni ai medici iper prescrittori: «le concorderemo con le società scientifiche e in ogni caso rimetteremo mano al tema della responsabilità»

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Lavoro e Professione

    Anaao: «No alla morte della Sanità pubblica. Mobilitazione unitaria per il rilancio del Ssn»

    di Anaao

    Le parole del commissario Yoram Gutgeld annunciano che, ancora una volta, la sanità pubblica verrà assunta a bancomat del Governo: con queste parole il segretario Anaao Costantino Troise stronca le nuove ipotesi di tagli al Ssn, rilanciando la mobilitazione annunciata per l’autunno. «Anche se dal 2010 al 2014 ha già dato 31 miliardi di euro e nel ddl enti locali - spiega - si prevedono tagli per ulteriori 7 mld fino al 2017. In attesa dei fantastiliardi di minore spesa che dovrebbero derivare all’“efficientamento” del sistema, per pagare meno Imu rischiamo di pagare più farmaci e visite mediche».

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Lavoro e Professione

    Lo Smi sulla manovra del governo: «puro populismo». «No a ulteriori tagli lineari dei servizi per i cittadini»: buona ragione per scioperare

    di Smi

    Per Pina Onotri, segretario generale Smi, «i tagli non sono sinonimo di risparmi. Ancora una volta inappropriato è il Governo, che dà risposte vecchie a problemi noti: ridimensionare i servizi sul territorio e aggredire la libertà prescrittiva dei medici porterà a un ulteriore deterioramento della nostra sanità pubblica e, quindi, delle politiche di prevenzione e cura dei cittadini»

    Aggiungi ai Preferiti
  10. In Parlamento

    Sanità, in manovra i nuovi tagli. Il decreto sull’Intesa oggi verso la fiducia

    di Roberto Turno (da Il Sole-24Ore di oggi)

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Sale il conto dei risparmi che la sanità dovrà portare sull’altare della tenuta dei conti pubblici e del taglio delle tasse. Un conto che arriverà almeno a una decina di miliardi in cinque anni. Con nuove misure che confluiranno anche nella legge di stabilità 2016. E che intanto parte da una dote sicura di tagli da 2,35 mld per tre anni di seguito previsti dall’Intesa tra Governo e Regioni,inserita nel Dl 78 sugli enti locali che ieri in Senato ha subito una battuta d’arresto. Si riprenderà questa mattina con Governo che ha già annunciato di voler chiedere il voto di fiducia

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Investimenti e Casse di previdenza verso la svolta
    Lavoro e Professione

    Investimenti e Casse di previdenza verso la svolta

    di Vitaliano D’Angerio e Federica Micardi

    Le Casse di previdenza dei professionisti accolgono con favore, ma senza grandi entusiasmi, il decreto sulla “detassazione” per gli investimenti nell'economia reale, che il 20 luglio ha superato l'esame della Corte dei conti e che ora aspetta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Va ricordato che tale decreto arriva dopo la stangata fiscale del SalvaItalia che per gli enti di previdenza ha significato l'aumento della tassazione sulle rendite finanziarie dal 20 al 26% dopo che per mesi si era ragionato sulla possibilità di un taglio

    Aggiungi ai Preferiti
  12. La Consulta boccia la Campania sulla proroga automatica delle concessioni termali
    Sentenze

    La Consulta boccia la Campania sulla proroga automatica delle concessioni termali

    di Michele Nico

    Con la sentenza n. 117/2015 la Consulta, a seguito di un ricorso proposto dal Consiglio dei ministri, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale di alcune disposizioni della legge regionale della Campania 7 agosto 2014 n. 16, in materia di interventi di rilancio e sviluppo dell'economia locale, tra cui le norme relative alla proroga automatica delle concessioni termominerali. La sentenza della Corte costituzionale n. 117/2015

    Aggiungi ai Preferiti
  13. Aziende e Regioni

    Alimentazione, nutraceutica, cooperazione sanitaria e medicine complementari: la Toscana a “fuori Expo”

    di Roberto Tatulli

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il sistema sanitario toscano si presenta all'Expo 2015 di Milano. Dal 4 al 9 agosto ai Chiostri dell'Umanitaria, a pochi passi dal Duomo, la Toscana presenterà alcuni progetti pensati, realizzati e sviluppati con successo negli ultimi anni su quattro temi specifici: alimentazione e stili di vita; medicine complementari; nutraceutica; cooperazione sanitaria internazionale

    Aggiungi ai Preferiti
  14. Aziende e Regioni

    In Emilia Romagna qualifica di operatore sanitario anche per gli studenti degli istituti professionali

    di Alessia Tripodi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Grazie a un’intesa Usr- Regione gli allievi delle scuole a indirizzo socio sanitario potranno acquisire, oltre al diploma quinquennale, anche la qualifica professionale senza dover seguire un ulteriore percorso formativo post- maturità, ma semplicemente sostenendo l'esame previsto.

    Aggiungi ai Preferiti
  15. Lavoro e Professione

    Specializzazioni, domani parte il concorso nazionale: vigileranno le forze dell’ordine

    di Ro. M.

    Vietato copiare e stop all’aiutino da casa per gli aspiranti specializzandi. E a vigilare sulla correttezza delle prove ci saranno agenti ad hoc. Prende il via domani il secondo concorso nazionale per l'accesso alle Scuole di specializzazione in Medicina. I candidati sono in tutto 13.188, le sedi di esame sono 261, per un totale di 432 aule e oltre 15.600 postazioni informatiche messe a disposizione per lo svolgimento delle prove che si terranno nell'arco di quattro giorni

    Aggiungi ai Preferiti
  16. Ricerca sanitaria: un nuovo modello per il Bando 2014-16. Arrivano i progetti di rete
    Dal Governo

    Ricerca sanitaria: un nuovo modello per il Bando 2014-16. Arrivano i progetti di rete

    Procedure più snelle, rafforzamento delle politiche di sostegno ai giovani e progetti di rete. Sono alcune delle novità contenute nel nuovo modello di Bando allegato al “Programma nazionale della ricerca sanitaria 2014-2016” all’esame della Conferenza Stato Regioni

    Aggiungi ai Preferiti
  17. Intesa da 2,35 mld da oggi in Aula, via alla spending targata  Gutgeld (che il Sole aveva anticipato tre giorni fa)
    In Parlamento

    Intesa da 2,35 mld da oggi in Aula, via alla spending targata Gutgeld (che il Sole aveva anticipato tre giorni fa)

    di L.Va.

    Con il passaggio in Aula al Senato, la discussione sul Dl omnibus Enti locali entra nel vivo. Via dunque alla spending review 2.0, con un nuovo protagonista: il commissario Yoram Gutgeld, che già dalle pagine del Sole 24 Ore tre giorni fa aveva annunciato un programma di razionalizzazioni - anche per la sanità - per recuperare 10 miliardi nella prossima legge di stabilità. IL TESTO DEL DL

    Aggiungi ai Preferiti
  18. Sentenze

    Spesa farmaceutica, in bilico un miliardo

    di Roberto Turno

    Un'altra, l'ennesima, stoccata del Tar del Lazio fa crescere le preoccupazioni sulla tenuta dei conti della spesa farmaceutica pubblica. I giudici hanno bocciato il metodo seguito per il ripiano a carico dei grossisti fin dal 2013.

    Aggiungi ai Preferiti