1. — Analisi

    di Ettore Jorio (Università della Calabria)

    Dal Governo

    Gli e(o)rrori del Governo che scendono a valle (nelle Regioni commissariate)

    di Ettore Jorio (Università della Calabria)

    Nel bel Paese vigono regole generali e ineludibili che scandiscono la gerarchia delle fonti, la formazione delle leggi e dei provvedimenti aventi valore di legge (decreti legge e decreti legislativi) nonché una netta distinzione tra l'esercizio della potestas legislativa e quella provvedimentale. Eppure accade che il Governo sia il primo a disattendere questi principi e che nelle Regioni in piano di rientro, in particolare in Calabria, il commissario ad acta “capitalizzi”... a detrimento dei cittadini

    Aggiungi ai Preferiti
  2. Fascicolo digitale avanti tutta
    Lavoro e Professione

    Fascicolo digitale avanti tutta

    di Chiara Sgarbossa (Osservatorio Innovazione digitale in Sanità -School of management del Politecnico di Milano)

    Il 32% dei cittadini ha detito parlare di Fse, il doppio dello scorso anno. I risultati di un’indagine dell’Osservatorio Innovazione digitale in Sanità, School of management del Politecnico di Milano

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Lavoro e Professione

    «Cara Fnomceo, subito le sanzioni per gli antivaccinatori. No ad annunci gattopardeschi». Lettera aperta dei pediatri Acp alla Federazione

    di Rosario Cavallo (responsabile gruppo vaccini Acp), Federica Zanetto (presidente Acp)

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Plauso dei pediatri Acp alla linea dura contro i medici antivaccinatori lanciata nei giorni scorsi dalla Fnomceo, ma le sanzioni deontologiche annunciate nei 16 punti del documento vanno applicate da subito (e con rigore) per fermare chi spaccia false verità e fa cattiva informazione a danno della salute di tutti. Non si può aspettare che un medico dichiari di essere antivaccinatore per intervenire

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Lavoro e Professione

    Psicologia cognitiva nuova professione nel settore sanitario

    di Laura Bellodi (preside Facoltà di Psicologia, Università Vita-Salute San Raffaele), Clelia Di Serio (coordinatore della laurea magistrale Cognitive Psychology in Health Communication, Università Vita-Salute San Raffaele)

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La consapevolezza che lo psicologo cognitivo sia una risorsa cruciale in tutti quei contesti in cui vi sia la necessità di approntare metodi scientificamente fondati per la promozione della salute e per la diffusione della prevenzione ci ha spinti a iniziare un lungo percorso di collaborazione con l’Università della Svizzera italiana che si è concretizzato nel primo joint degree che offre un titolo di studio con pari dignità di riconoscimento sia in Italia che in Svizzera (oltre che nel resto dell’Europa), formando psicologi professionisti in grado di intervenire in una realtà sanitaria internazionale

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Lavoro e Professione

    «Su Enpam in Fondo Atlante 2 si consultino i sindacati e si informino i medici»

    di Smi

    Appello al presidente Enpam e Adepp, Alberto Oliveti, affinché si informino adeguatamente i medici e si consultino prima i sindacati sull’annunciato impegno dell’associazione delle casse previdenziali private (Adepp) per il Fondo Atlante 2. Non esprimiamo una valutazione finanziaria ed economica, che non ci compete, ma pensiamo che sia necessaria una seria analisi politica

    Aggiungi ai Preferiti
  6. Pensioni, Ape «light» per i disoccupati
    Dal Governo

    Pensioni, Ape «light» per i disoccupati

    di Davide Colombo e Marco Rogari (da Il Sole-24Ore di oggi)

    Un anticipo pensionistico garantito agli “over 63” da un prestito bancario. Con detrazioni fiscali consistenti in favore dei disoccupati di lungo corso o dei lavoratori in situazione particolarmente disagiata, per compensare la decurtazione dell'assegno anticipato rispetto alla pensione piena potenziale. E con il contributo diretto delle aziende nei casi di ristrutturazioni, prevedendo magari ulteriore forme di “compensazione” anche in termini contributivi per le uscite anticipate dei lavoratori

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Dal Governo

    Il Governo vara il Dlgs manager. Renzi: «Mai più la sanità nelle mani della politica peggiore». Lorenzin: «Selezioneremo i migliori sul mercato»

    di Rosanna Magnano

    «Mai più la sanità nelle mani della politica peggiore. Il tema è la trasparenza, il merito, le persone giuste alla guida della sanità». Così il premier Matteo Renzi ha commentato l’approvazione da parte del Governo del decreto legislativo che detta i criteri per la nomina dei manager in sanità, all’ordine del giorno del Consiglio dei ministri di oggi. Il dlgs è in attuazione della riforma della Pa. Previsto un elenco nazionale degli idonei, cui le Regioni dovranno attingere per la scelta finale del dg. Verifica degli obiettivi entro due anni dalla nomina e decadenza immediata in caso di esito negativo. La ministra della Salute Beatrice Lorenzin: «Si vogliono selezionare i migliori sul mercato per gestire il servizio sanitario»

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Ospedale di Pordenone, vince Cmb di Carpi con ribasso del 18% a 109 milioni di euro
    Aziende e Regioni

    Ospedale di Pordenone, vince Cmb di Carpi con ribasso del 18% a 109 milioni di euro

    di Alessandro Arona

    Vince la cooperativa di costruzione Cmb di Carpi (Modena) l'accesa competizione per realizzare in appalto integrato il nuovo ospedale di Pordenone e la cittadella della salute, operazione da oltre 133 milioni di euro a base d'asta. Erano 14 le offerte pervenute in gara, con valutazione basata in gran parte su parametri qualitativi. Il valore di aggiudicazione ha un ribasso del solo 18% rispetto alla base d'asta

    Aggiungi ai Preferiti
  9. «No alla partecipazione di Enpam nel Fondo Atlante 2»
    Lavoro e Professione

    «No alla partecipazione di Enpam nel Fondo Atlante 2»

    di Snami

    Grande sconcerto e preoccupazione per la decisione presa da Enpam di sottoscrivere il Fondo Atlante 2 destinato al salvataggio di Banca MPS. Il presidente Snami Angelo Testa: «Dopo i quasi tre miliardi di euro investiti all’epoca della presidenza Parodi in titoli derivati ad alto rischio, che ancora oggi gravano sul bilancio del nostro ente di previdenza, e nonostante le numerose rassicurazioni dell’attuale presidente Alberto Oliveti sul fatto che l’epoca degli investimenti rischiosi era definitivamente tramontata, i medici vedono di nuovo messi a repentaglio i loro contributi»

    Aggiungi ai Preferiti
  10. In Parlamento

    Così scompare la legge di Stabilità. Ecco il Ddl di riforma approvato al Senato

    di Ro. M.

    Via libera a larga maggioranza al Ddl sulla riforma dei contenuti della legge di bilancio, in attuazione dell'articolo 15 della legge 24 dicembre 2012, n. 243, che ha introdotto il principio del pareggio di bilancio in Costituzione. Tra le novità più importanti l'introduzione di una unica legge di bilancio, che unifica in un provvedimento sia la legge di stabilità che quella di bilancio. La Camera ha approvato il testo il 22 giugno scorso. La legge di natura rinforzata è stata approvata a maggioranza assoluta di ciascuna Camera

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Lavoro e Professione

    Si insedia ufficialmente il nuovo Cda Onaosi. Zucchelli confermato presidente

    A poco più di un mese dalla conclusione delle elezioni, con l'insediamento del nuovo CdA si definisce la Governance della Fondazione Onaosi. Il Comitato di Indirizzo nella seduta del 23 luglio 2016 ha eletto i membri del Consiglio di Amministrazione che sono Anna Baldi, Domenico Antonio Castorina, Giorgio Cavallero, Graziano Conti, Aldo Grasselli (confermato vice presidente), Guido Quici, Alessandro Vergallo, Alessandro Zovi e Serafino Zucchelli (confermato presidente).

    Aggiungi ai Preferiti
  12. Dal Governo

    Più risorse e alleanza pubblico-privato nel nuovo Sistema italiano di Cooperazione allo sviluppo

    di Michelangelo Bartolo (Servizio di telemedicina A.O. S Giovanni Addolorata – Roma)

    Dopo quasi due anni dall'approvazione della legge 125 dell'11 agosto 2014, sulla riforma della cooperazione italiana, è stato presentato ieri alla Farnesina il nuovo sistema Italiano di cooperazione allo sviluppo. Più risorse, partnership pubblico-privato e una lista allargata dei paesi “prioritari” a cui l'Italia deve guardare. Al centro l'Africa e il bacino del Mediterraneo

    Aggiungi ai Preferiti