1. — Analisi

    di Cosimo Argentieri* , Maurizio Pompili**

  2. Medicina e Ricerca

    Sperimentazione animale, l’Italia frena e contraddice le norme Ue. Research4Life: «Innovazione paralizzata e il malato resta senza terapie»

    di Giuliano Grignaschi*

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La sperimentazione animale rappresenta, ancora oggi, un passaggio fondamentale nello sviluppo di nuove terapie farmacologiche e, più in generale, nell’avanzamento delle conoscenze biomediche; proprio per questo motivo, però, esiste la necessita di regolamentare attentamente queste procedure con il duplice scopo di garantire la qualità del dato scientifico e, allo stesso tempo, un utilizzo etico del modello animale

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Dal Governo

    7° Healthcare Summit de Il Sole24ore/Cartabellotta (Gimbe): nella manovra fondi illusori, restano fuori contratti e superticket

    di Barbara Gobbi e Rosanna Magnano

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il “consueto” miliardo in più per anno in realtà non mantiene neppure il potere d’acquisto. E appare modesto anche l'impegno su liste di attesa e borse di studio per specializzandi e futuri medici di famiglia. I 40 anni del Ssn richiedono un rinnovato slancio per rafforzare equità e universalismo

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Farmacie:  un presidio spesso “dimenticato” nei servizi territoriali
    Imprese e Mercato

    Farmacie: un presidio spesso “dimenticato” nei servizi territoriali

    di Er. Di.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Presentato il primo Rapporto annuale realizzato da Cittadinanzattiva e Federfarma: nel 63% delle 1.275 farmacie intervistate è presente il servizio Cup, possibile eseguire test come glicemia (96%), colesterolo totale (92%) e trigliceridi (83%). Il 65% risponde alla presa in carico dei pazienti ma solo il 7% è coinvolto dalle Asl nell'assistenza domiciliare

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Trasporto sanitario, il Consiglio di Stato chiede “lumi” alla Corte di giustizia Ue
    Sentenze

    Trasporto sanitario, il Consiglio di Stato chiede “lumi” alla Corte di giustizia Ue

    di Pietro Verna

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La vicenda processuale trae origine dall’impugnazione dinanzi al Tar Veneto di una gara indetta dall’ Azienda ULSS 6, per l’affidamento del servizio di trasporto sanitario di pazienti in ambulanza, da aggiudicare con il criterio dell’offerta più vantaggiosa. Servizio che per il ricorrente doveva essere assegnata per convenzione diretta

    Aggiungi ai Preferiti
  6. L’Oncologia di precisione raddoppia la sopravvivenza. Risparmi dalle terapie mirate, ma servono team multidisciplinari
    Medicina e Ricerca

    L’Oncologia di precisione raddoppia la sopravvivenza. Risparmi dalle terapie mirate, ma servono team multidisciplinari

    di Stefania Gori * e Antonio Russo **

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La sopravvivenza mediana dei pazienti trattati con l’oncologia di precisione è stata di 51,7 settimane rispetto a 25,8 settimane dei pazienti che hanno seguito la chemioterapia standard (o la migliore terapia di supporto). Netta anche la differenza nei costi. L’approccio che sta rivoluzionando il trattamento del cancro è stato al centro del XX Congresso nazionale Aiom (Associazione italiana di Oncologia medica)

    Aggiungi ai Preferiti
  7. La previdenza complementare in aiuto alla «quota 100»
    Lavoro e Professione

    La previdenza complementare in aiuto alla «quota 100»

    di Claudio Testuzza

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La proposta della più favorevole "quota 100", con la previsione di poter uscire dal mondo del lavoro ad un’età più giovanile, se da una parte può e potrà sollecitare molti ad andare prima in pensione, darà, comunque, trattamenti significativamente ridotti. Per poter conservare un tenore di vita assimilabile a quello vissuto in costanza di lavoro sarà quindi necessario pensare alla previdenza integrativa

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Stato vegetativo, focus dell'Università di Milano sugli stati  alterati di coscienza
    Medicina e Ricerca

    Stato vegetativo, focus dell'Università di Milano sugli stati alterati di coscienza

    di Mario Rosanova*

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Si calcola che in Italia vi siano 3mila persone in stato vegetativo, una sindrome neurologica associata a gravissima disabilità che rappresenta un rompicapo per medici e neuroscienziati. Infatti, a differenza di quanto avviene nel coma, il paziente in stato vegetativo è sveglio, ha occhi aperti. Eppure è incapace di interagire con l’ambiente esterno e quindi viene considerato privo di coscienza. I risultati di una ricerca dell'Università di Milano

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Dal Governo

    Tumori: «In Italia -17,6% di decessi in 15 anni, primato in Europa. Servono più risorse per il Fondo dei farmaci innovativi»

    di Stefania Gori *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Il Fondo di 500 milioni di euro per i farmaci oncologici innovativi ha offerto un contributo decisivo. Le stime indicano che, nel 2018, le uscite per queste terapie sforeranno la capienza massima del Fondo, raggiungendo una cifra compresa tra 590 e 610 milioni di euro, con un eccesso tra 90 e 110 milioni rispetto al tetto stabilito. Chiediamo alle Istituzioni di riconfermare il Fondo anche nel prossimo triennio e di implementarne l’ammontare. Dal XX Congresso nazionale Aiom (Associazione italiana di Oncologia medica), a Roma da oggi al 18 novembre arriva l’allarme per la tenuta del sistema

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Tumori: «In Italia gli anziani guariscono meno che in Europa. Gli sceening anticancro siano estesi fino a 74 anni»
    Medicina e Ricerca

    Tumori: «In Italia gli anziani guariscono meno che in Europa. Gli sceening anticancro siano estesi fino a 74 anni»

    di Fabrizio Nicolis *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    L’accesso alle cure diventa più difficile con l’avanzare degli anni. Sette over 70 su dieci scoprono la malattia in fase avanzata, quando le terapie sono meno efficaci. Anche gli anziani possono sconfiggere il cancro, ma vanno abolite le discriminazioni che questi pazienti devono ancora affrontare, con più impegno sul fronte della prevenzione. Chiediamo che i test di screening siano estesi almeno fino a 74 anni. In questo modo aumenteranno le diagnosi in fase iniziale e le possibilità di guarigione

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Simmas: massofisioterapisti nell'incertezza
    Lavoro e Professione

    Simmas: massofisioterapisti nell'incertezza

    di Luca De Martino*

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Ad oggi migliaia di professionisti abilitati per legge a esercitare la professione di massofisioterapista continuano a navigare nell’incertezza giuridica più assoluta. Nel corso degli anni si sono susseguiti tavoli tecnici ministeriali, sentenze della giustizia amministrativa, sentenze della giustizia penale, circolari ministeriali, risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate che hanno, paradossalmente, creato ancora più confusione

    Aggiungi ai Preferiti
  12. Il Robot da Vinci compie 10 anni, oltre 90mila i pazienti operati in Italia
    Medicina e Ricerca

    Il Robot da Vinci compie 10 anni, oltre 90mila i pazienti operati in Italia

    di Gianluca D’Elia *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Dal 2006 i pazienti operati in Italia con il da Vinci sono oltre 91.500. Solo nel 2017 sono stati effettuati 17.462 interventi e più di 875 mila in tutto il mondo dove, in totale, a ottobre 2018 sono quasi 5 mila le piattaforme da Vinci. Dopo gli Stati Uniti che dispongono di più di 3 mila sistemi robotici, l’Europa rappresenta il secondo mercato con 800 installazioni. In Italia le apparecchiature sono 107 e dal 2010 la loro presenza nelle strutture ospedaliere è cresciuta di oltre il 70 per cento

    Aggiungi ai Preferiti
  13. Dj Fabo, ecco le indicazioni della Consulta sulla punibilità dell'aiuto al suicidio
    Sentenze

    Dj Fabo, ecco le indicazioni della Consulta sulla punibilità dell'aiuto al suicidio

    di Ro. M.

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    È stata depositata oggi l'ordinanza della Corte costituzionale su fine vita e punibilità dell'aiuto al suicidio, che ha lasciato in sospeso la vicenda giudiziaria che coinvolge Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, per l’assistenza offerta a Dj Fabo attraverso un’azione di disobbedienza civile. Come già emerso dalla Camera di Consiglio del 24 ottobre scorso, sull'eutanasia non si decide in punta di diritto. Nell'ordinanza la Consulta spiega che non è, di per sé, contrario alla Costituzione il divieto sanzionato penalmente di aiuto al suicidio. Ma i giudici reputano «doveroso» consentire al Parlamento ogni opportuna riflessione e iniziativa, «in uno spirito di leale e dialettica collaborazione istituzionale»

    Aggiungi ai Preferiti