1. Medicina e Ricerca

    Giornata mondiale Alzheimer, la priorità: destinare l'1% del costo della malattia a R&S

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    "Lo stato dell'arte della ricerca sulla demenza" è i tema del Rapporto 2018 sulla malattia di Alzheimer, che colpisce 47 milioni di persone nel mondo e ha costi intorno ai mille miliardi di dollari, destinati a raddoppiare nel 2012. La parola d'ordine è correre ai ripari: le novità sui farmaci e le speranze da una drastica azione sugli stili di vita. Il report

    Aggiungi ai Preferiti
  2. — Analisi

    di Orazio Zanetti *

    Medicina e Ricerca

    Alzheimer, vademecum sulla diagnosi precoce

    di Orazio Zanetti *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Anche nel mondo sanitario taluni arrivano a ritenere che l’assenza di cure efficaci e risolutive renderebbe inutile e dispendioso effettuare indagini diagnostiche. A questo riguardo è invece importante ed eticamente/professionalmente corretto svincolare il diritto alla diagnosi dalle prospettive di cure miracolose. Il percorso dei Fatebenefratelli

    Aggiungi ai Preferiti
  3. Alzheimer, indizi sulla  dopamina dai nuovi percorsi della ricerca
    Medicina e Ricerca

    Alzheimer, indizi sulla dopamina dai nuovi percorsi della ricerca

    di Laura Serra*, Marco Bozzali**,Marcello D’Amelio***

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Individuata la relazione tra i deficit di comportamento tipici dell’Alzheimer e le reti neurali alimentate da un’area profonda del cervello preposta alla produzione di dopamina. Pubblicato lo studio condotta dalla Fondazione Santa Lucia in collaborazione con l'Università Campus Bio-Medico

    Aggiungi ai Preferiti
  4. Piano strategico per il Ssn: diverse le urgenze oltre ai tagli dei ticket
    Dal Governo

    Piano strategico per il Ssn: diverse le urgenze oltre ai tagli dei ticket

    di Mauro Potestio*

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    I provvedimenti urgenti di un piano strategico per il Ssn dovrebbero mirare soprattutto a ridurre le liste d’attesa e a salvaguardare per il paziente il diritto alla libera scelta. Contemporaneamente andrebbero studiati e portati all’attuazione tutti i provvedimenti che riguardano l’appropriatezza delle prescrizioni, la riorganizzazione del lavoro in molte strutture pubbliche ed anche per alcuni settori di strutture private, la qualità che deve pur essere garantita, il ruolo dell’assistenza integrativa ed una revisione della compartecipazione del cittadino alla spesa sanitaria

    Aggiungi ai Preferiti
  5. Lavoro e Professione

    In Pronto soccorso mancano oltre 1.000 medici. Ognuno lavora il 30% in più

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    La denuncia Simeu: nei Pronto soccorso italiani mancano all'appello mille medici. E i camici bianchi a tempo indeterminato sono 5.800 mentre ne servirebbero oltre 8.300. Circa 1.500 i precari. Carichi di lavoro alle stelle, con un +29,2% di visite per medico e che incidono su sicurezza delle cure e burnout. I dati

    Aggiungi ai Preferiti
  6. L'irrinunciabile esigenza di una nuova sanità territoriale
    Lavoro e Professione

    L'irrinunciabile esigenza di una nuova sanità territoriale

    di Ettore Jorio (Università della Calabria)

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    è da tempo che si registra nel Paese una forte istanza sociale, intesa ad ottenere a valle, intendendo per tale il contesto di vita degli assistiti, una migliore assistenza «di famiglia», di frequente degradata a mera asettica prescrizione dei farmaci routinariamente occorrenti nel quotidiano. Tutto questo ha fatto sì che venisse a incrinarsi, sul piano qualitativo, il rapporto esistente tra la c.d. medicina di base e l'utente del Ssn in considerazione del progressivo distacco di quel cordone ombelicale che univa entrambi i suddetti protagonisti del «contratto» sociale sin dall'esistenza delle condotte mediche e della casse mutue

    Aggiungi ai Preferiti
  7. Global Health Index, l'Italia è quarta.  Ma Bloomberg guarda alla spesa pro capite
    Europa e Mondo

    Global Health Index, l'Italia è quarta. Ma Bloomberg guarda alla spesa pro capite

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Secondo l'ultimo aggiornamento di Bloomberg, l'Italia risale di due postazioni nella classifica internazionale dei sistemi sanitari, posizionandosi quarta. Un dato che appare in controtendenza con una serie di "gap", rilevati da altre analisi internazionali come quella condotta dall'Ocse. A incidere sono i parametri considerati: aspettativa di vita e spesa pro-capite, in ulteriore calo

    Aggiungi ai Preferiti
  8. Incyte punta sui trial made in Italy e investe 25 milioni in ricerca
    Imprese e Mercato

    Incyte punta sui trial made in Italy e investe 25 milioni in ricerca

    di Rosanna Magnano

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Fornire terapie “best in class” in aree dove permangono bisogni clinici insoddisfatti, a partire dai tumori rari ematologici. È questa la mission dichiarata della biofarmaceutica californiana Incyte, che in Italia non fa solo ricerca, ma è anche impegnata in attività di formazione di eccellenza nella gestione del paziente, in un'ottica di multidisciplinarietà

    Aggiungi ai Preferiti
  9. Superticket, Cittadinanzattiva: «Abrogazione sia rapida»
    Aziende e Regioni

    Superticket, Cittadinanzattiva: «Abrogazione sia rapida»

    di Tdm-Cittadinanzattiva

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    «Se si riuscisse ad abrogare il superticket si rafforzerebbe la tenuta del sistema, riportando dentro al Ssn un gran numero di risorse e di cittadini che oggi per costi e tempi per le prestazioni più a basso costo preferiscono ricorrere al privato perché più conveniente». Così Tonino Aceti (Tdm-Cittadinanzattiva) auspica la rapida abrogazione del superticket

    Aggiungi ai Preferiti
  10. Cardiologia, nasce il progetto «Tavi è vita»
    Medicina e Ricerca

    Cardiologia, nasce il progetto «Tavi è vita»

    di Giuseppe Tarantini *

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Con un tasso di mortalità e complicanze peri-procedurali inferiore al 3%, la Tavi è una procedura sicura che va presa in considerazione, con lo stesso livello di raccomandazione della chirurgia, nella stragrande maggioranza dei pazienti e in particolare in quelli di età superiore ai 75 anni e nei quali sia possibile adottare un approccio transfemorale. La campagna di formazione e informazione sulla stenosi aortica e la procedura operatoria Tavi

    Aggiungi ai Preferiti
  11. Dal Governo

    Verso la manovra/ Dal check Mef-Salute risparmi miliardari su B&S sanitari

    di Barbara Gobbi

    S
    24 Esclusivo per Sanità24

    Tecnici in piena attività al tavolo "soggetti aggregatori" presso il Mef. Potenziali risparmi fino al 30% per le voci "farmaci", "dispositivi medici" e "servizi appaltati", che nel complesso valgono 15,6 miliardi di euro. La Salute in prima linea sulla riqualificazione della spesa e il recupero di risorse per abbattere il superticket e rimodulare la compartecipazione

    Aggiungi ai Preferiti